Reus ha registrato 52 nuove attività quest’anno, 18 del settore commerciale

Più del 50% delle offerte di lavoro relative al progetto Reus Espais Vius sono state occupate

Reus ha registrato 52 nuove registrazioni di attività nel 2022, mentre nel 2021 ci saranno un totale di 87 registrazioni. Tale incremento è riscontrabile soprattutto nel settore commerciale, che ha aperto ben 18 business unit, e nel settore dei servizi, che ha aperto ben 13 business unit. Ciò può essere visto anche dal proliferare di attività legate alla salute e all’estetica, oltre che dalle piccole imprese. ospitalità che ha un trend in crescita dalla pandemia.

Carles Prats, Consulente per le imprese e l’occupazione, indica i dati sull’aumento del numero di attività economiche nella città che mostrano “l’attuale spinta imprenditoriale”. Gli anni della pandemia non hanno interrotto la rapida crescita del numero di nuove imprese: nel 2019 le registrazioni erano 47, nel 2020 erano 100, nel 2021 erano 87 e quest’anno, fino a maggio, erano 52 Pertanto, dall’anno prima Dall’inizio della pandemia, Reus ha registrato una crescita di 286 nuove attività economiche su 7.309 registrate nel comune.

Secondo Prats, “il profilo maggioritario delle nuove imprese è autonomo e, sempre più, donne e giovani”. Inoltre, sebbene l’aumento sia “equamente distribuito”, una delle aree che quest’anno ha registrato una proliferazione più pronunciata è la via Pere el Cerimoniós. I membri del Consiglio hanno ricordato il sussidio offerto dal Consiglio comunale a chi intende avviare un’impresa a Reus, che ha fornito 2.000 euro di assistenza per nuove attività che richiedono un investimento di oltre 5.000 euro, e che si è concluso nel mese di ottobre.

Reus Espais Vius
Anche Raval Robuster e Sant Pere, grazie all’iniziativa di Reus Espais Vius, che vuole rivitalizzare il raval aiutando gli imprenditori, sono aree in rapida crescita. Dei 25 posti vacanti elencati nell’elenco del concistoro, 19 sono riservati agli imprenditori. Di questi, due sono già in corso, ovvero il negozio di restauro mobili Fer Safareig e Origami, un negozio di terapia e oggetti realizzati con questa tecnica orientale.

Presto apriranno altre sette attività che diventeranno centri di bellezza ed estetica con prodotti sostenibili, attività di cucina sostenibile, mense con prodotti biologici, attività di cucina italiana sostenibile e salutare e noleggio di auto d’epoca, un progetto che resta da definire, ma hanno già un posto riservato.

Inoltre, visto il successo dell’iniziativa, l’assessore ha annunciato che altre aree della città sarebbero state studiate per intraprendere la stessa iniziativa. Tuttavia, l’area giusta per rilanciare la crescita economica è ancora in fase di valutazione. Prats ha spiegato che 64 persone hanno contattato il consiglio per mostrare il loro interesse per il progetto. Inoltre lo hanno fatto anche altre amministrazioni, come il caso di Manresa, Cambrils e il progetto Comunalitats de Valls, che hanno avuto incontri con l’amministrazione Reus.

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.