Roland-Garros: la rivelazione di Gauff, la sorpresa di Trevisan… cosa ricordare dal giorno 10

Era la notte dei giganti ma prima ancora il Roland-Garros apriva l’ultima scatola delle donne. Sono iniziati i quarti di finale del sorteggio femminile e le due nuove arrivate si sono qualificate alle semifinali. Nella squadra maschile, Zverev ha battuto il giovane favorito Alcaraz. Il tedesco ha aspettato di scoprire quale dei due orchi avrebbe combattuto in semifinale.

Cast: Cori “Coco” Gauff

Roland-Garros avrà almeno un nuovo finalista. Cori Gauff, 18 anni, si è già qualificata per la sua prima semifinale del Grande Slam dove affronterà un’altra rookie di questo livello, l’italiana Martina Trevisan. L’americano, il più giovane concorrente ancora in gara nel torneo, ha dominato il connazionale Sloane Stephens, 7-5, 6-2. L’anno scorso Gauff, che si è mostrata nel 2019 raggiungendo la fase a eliminazione diretta a Wimbledon all’età di 15 anni dopo le qualificazioni, aveva raggiunto i quarti di finale a Parigi. Ha fatto un passo in più. Nonostante fosse 11 anni più giovane di Stephens e privo di esperienza ai Grandi Slam, è stato Gauff a dimostrarsi il più autorevole contro il vincitore degli US Open 2017, che è tornato ai quarti di finale del Major per la prima volta in tre anni. Nonostante fosse nervoso al momento della conclusione, Gauff ha vinto a 1h30. “È stata davvero una sfida mentale oggi. L’ultima volta che ci ho giocato ho perso, quindi sono felice che oggi sia stato diverso”, ha detto Gauff, spiegando di aver imparato dalla sconfitta nei quarti di finale dell’anno scorso a Parigi.

La sorpresa: Martina Trevisan

Ospite a sorpresa la prima semifinalista del Roland-Garros: l’italiana Martina Trevisan, 59a giocatrice al mondo, ha battuto la canadese Leylah Fernandez, finalista degli US Open di settembre, 6-2, 6-7 (7/3), 6-3. Nonostante sia saltato alla fine del secondo set con un match point parato e il tie-break vinto, l’astro nascente Montreal, che è classificato 18° nel mondo, ha raddoppiato troppi errori non forzati (44) per sperare di assaporare le squadre del Grande Slam. finale. “Durante il primo match point ero troppo nervoso, pensavo troppo, mi dicevo che mancavo solo un punto alle semifinali”, ha detto per la prima volta il 28enne fiorentino.

Caos: tableau femminile capovolto

Il caos è continuato nel sorteggio femminile dove, in Leylah Fernandez, era caduta una nuova favorita. Il record in carriera di Martina Trevisan in un torneo del Grande Slam è di gran lunga un quarto, già a Parigi nel 2020. Dopo le qualificazioni, è stata travolta dalla potenziale vincitrice Iga Swiatek (6-3, 6-1). Il 59° giocatore del mondo al momento, l’italiano non è mai stato così in alto in classifica. Ha incatenato contro Leylah Fernandez la sua decima vittoria consecutiva dopo il suo primo titolo in un torneo WTA 250 a Rabat, due giorni prima di entrare in gara al Roland-Garros. “Lo sconto è molto importante, è stata una settimana fantastica ed è stato il primo trofeo della mia carriera. Sono arrivato qui con molta energia”, ha spiegato l’italiano, la prima rappresentante del suo Paese a raggiungere il primo tempo dopo Sara Errani nel 2013.

La frase: “Questa partita, angoscia”

“La nostra delusione è commisurata al nostro coinvolgimento. Quella partita (Djokovic – Nadal in programma su Amazon nella sessione serale) hanno un valore simbolico: sono due mostri sacri del tennis, tutti li aspettano. Il fatto che non possiamo offrirlo a tutti i francesi ci delude davvero. Questa partita mi ha spezzato il cuore” Laurent-Éric Le Lay, direttore sportivo di France Télévisions

numero: 21

A 18 anni, l’americano Cori “Coco” Gauff potrebbe diventare il più giovane finalista dai tempi del belga Kim Clijsters nel 2001, 21 anni fa.

Risultati principali

Quarti di finale (singolare femminile): Trevisan (It.) b. Fernandez (Can/N.17) 6-2, 6-7 (3/7), 6-3; Cori Gauff (USA/N.18) b. Stephens (Stati Uniti) 7-5, 6-2.

Quarti di finale (singolare maschile): Zverev (G/N.3) b. Alacraz (Sp/N.6) 6-4, 6-4, 4-6, 7-6 (9-7).

Riccarda Fallaci

"Imprenditore. Comunicatore pluripremiato. Scrittore. Specialista di social media. Appassionato praticante di zombie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.