Sapevamo che Eminem si sarebbe inginocchiato

Uno degli elementi chiave di qualsiasi Super Bowl, il più grande evento sportivo degli Stati Uniti, sono ovviamente i concerti dell’intervallo. Una vera leggenda dell’hip hop ha l’onore di intrattenere la folla a Inglewood nelle notti tra domenica e lunedì, ed Eminem ha attirato la massima attenzione con la sua decisione di inginocchiarsi e chinare la testa dopo aver terminato i suoi punti.

Molti hanno preso l’atto dei Marshall Meters come un tributo a Colin Kapernik, un quarterback che prima ha protestato contro la disuguaglianza sociale, e poi nel 2020 la routine si è diffusa in quasi tutto il mondo sportivo.

Presto emersero informazioni che la NFL non voleva che Eminem si inginocchiasse durante il famigerato “spettacolo dell’intervallo”, ma la lega lo negò.

“Abbiamo guardato tutti gli elementi del concerto durante molte prove nei giorni precedenti e sapevamo che Eminem l’avrebbe fatto”, ha detto il portavoce della NFL Brian McCarthy dopo LVI Supeboul.

Oltre a Eminem, anche Snoop Dogg, Fifty Cent, Kendrick Lamar, Mary J. Blige e Doctor Dre hanno eseguito i loro successi nel primo round.

In una partita emozionante, i Rams hanno battuto i Bengals con un punteggio di 23:20 e Cooper Cap è stato nominato il giocatore più utile della partita.

Tag


Corrado Bellini

"Amichevole appassionato di Internet. Creatore. Appassionato di zombie impenitente. Imprenditore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.