Secondo l’organizzazione medica, 170 bambini con ittero di origine sconosciuta sono stati infettati e uno è morto iROZHLAS

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha avvertito di un aumento dei casi di ittero acuto di origine sconosciuta nei bambini. Finora ne sono stati registrati 170 in 12 paesi, di gran lunga il numero maggiore nel Regno Unito. In almeno un caso, la malattia è costata la vita a un bambino e in 17 è stato necessario un trapianto di fegato, riferisce Reuters. Secondo l’Istituto statale di sanità pubblica, attualmente non ci sono più casi di ittero nella Repubblica Ceca rispetto agli anni precedenti.




Ginevra

Condividi su Facebook




Condividi su Twitter


Condividi su LinkedIn


Stampa



Copia l’indirizzo URL




Indirizzo abbreviato





Chiudere




L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) avverte dell’aumento dei casi di ittero acuto di origine sconosciuta nei bambini (illustrazione fotografica) | Fonte: foto d’archivio Profimedia

L’OMS ha affermato che al 21 aprile il Regno Unito aveva registrato 114 casi di questa epatite.

VERIFICA: profughi ucraini con tubercolosi e ittero? «Una bugia volgare», rispose il sindaco

Leggi gli articoli


Sono stati segnalati altri casi, ad esempio da Stati Uniti, Francia, Italia, Spagna, Paesi Bassi, Belgio, Romania e Israele. Tra le persone colpite ci sono bambini di età compresa tra un mese e i 16 anni.

In 74 casi, gli operatori sanitari hanno rilevato anche la presenza di adenovirus, che provoca il raffreddore, in 20 casi di coronavirus e in 19 casi di entrambi i virus contemporaneamente.

Nella Repubblica Ceca, le autorità sanitarie pubbliche non hanno segnalato casi di epatite simile nei bambini.

CTK

Condividi su Facebook




Condividi su Twitter


Condividi su LinkedIn


Stampa



Copia l’indirizzo URL




Indirizzo abbreviato





Chiudere




Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.