Sei mesi dalla morte dell’amata Libuška: il malato Abrham si prende cura di suo figlio

È passato più di sei mesi da quando Cenerentola Libuška afránková († 68) se n’è andata per sempre e tutti iniziano a preoccuparsi per suo marito Josef Abrham (82). Già in quel momento stava lottando con gravi problemi di salute, riusciva a malapena a camminare da solo e al funerale di sua moglie sembrava che vivere con la partenza del suo amore predestinato avesse smesso di confortarlo. Ma c’è una svolta che soddisferà non solo i fan del popolare attore.

La coppia inseparabile Libuška afránková e Josef Abrhám si è lasciata per sempre con la morte della loro amata Cenerentola, morta il 9 giugno dello scorso anno di cancro ai polmoni. Ha devastato non solo migliaia di fan, ma soprattutto la famiglia guidata da suo marito, che ha vissuto con la simpatica Libuška per più di cinquant’anni.

Non era sempre presente al funerale, era solo su una sedia a rotelle e sembrava volere una donna amata. Pertanto, è giusto che i suoi cari, così come i suoi fan, inizino a preoccuparsi per lui.

Libuška è stata colei che si è presa cura di Josef per tutta la vita, lo ha aiutato nel suo lavoro, è stata per lui solo il più grande sostegno anche durante la sua malattia. Tutti si chiedono cosa accadrà all’attore?

Ora ha parlato sua nuora Ludmila Abrham, che ha buone notizie per tutti. Anche se suo suocero è ancora triste per sua moglie, sta bene e tutta la famiglia si prende cura di lui, quindi non è solo.

Chi si prenderà cura di Josef Abrham adesso? hanno chiesto i fan.

“Sta bene, è con noi, è con noi e siamo così felici. Mangia il gelato tutte le sere dopo cena, lo adora. Lo fa andare avanti e gli dà l’energia di cui ha bisogno”. rivela il gelatiere italiano Ludmila per Nedělní Aha!.

Tutti devono aver riposato che è circondato da una famiglia amorevole e non è in una villa a Praga 4, dove vive con la moglie, da solo o con una tata. Suo figlio Josef è felice di avere suo padre con sé e di potersi prendere cura di lui. Dopotutto, la solitudine non fa bene a nessuno, nemmeno in età avanzata.

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.