Sia Cile che Italia: la FIFA conferma la partecipazione dell’Ecuador in Qatar

La squadra di calcio ecuadoriana giocherà ai Mondiali del 2022 in Qatar dopo che la World Football Federation (FIFA) ha respinto l’affermazione del Cile secondo cui gli ecuadoriani avevano giocatori di calcio “contrabbando” nella loro squadra durante le qualificazioni.

La Federcalcio cilena (FFC) ha presentato una denuncia alla FIFA sostenendo che il nazionale dell’Ecuador Byron Castillo è in realtà colombiano e che ha simulato la sua età.

Tuttavia, la FIFA ha esaminato l’intero caso e ha deciso che non vi è alcun motivo per avviare un procedimento contro l’FC Ecuador.

La decisione conferma che l’Ecuador gareggerà nel Gruppo A della Coppa del Mondo con i padroni di casa Qatar, Senegal e Paesi Bassi.

Segretamente l’Italia spera anche in un posto nel Mondiale, come prima scelta sotto la linea meglio classificata, se la FIFA deciderà di sospendere l’Ecuador ed escluderlo dai Mondiali.

Castillo ha giocato in otto partite di qualificazione per l’Ecuador.

“Ringiovanire e cambiare il Paese”

Il Cile ha affermato nell’appello che il terzino destro Byron Castillo ha utilizzato un certificato di nascita e una cittadinanza falsi.

“Ci sono ampie prove che il giocatore sia nato in Colombia, nella città di Tumaco, il 25 luglio 1995, e non il 10 novembre 1998, nella città del generale Villamil Playas in Ecuador”, ha affermato il cileno.

Tag


Corrado Bellini

"Amichevole appassionato di Internet. Creatore. Appassionato di zombie impenitente. Imprenditore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.