Stili atipici a cui dobbiamo rispondere

Dal giornalista speciale “Vijesti”

Il Giappone sa come torturare i giocatori di pallanuoto montenegrini, nella fase finale della World League a Chelyabinsk nove anni fa, anche solo per batterli, ma non c’è un alibi sulla strada per i quarti di finale della Coppa del Mondo.

“Shark” duellerà con il Giappone negli ottavi di domani alle 14, se confermeranno il ruolo di favoriti, programmeranno uno scontro con la Spagna – mercoledì alle 19.30.

Dietro il Montenegro ci sono state tre partite nel girone in cui ha lasciato una solida impressione: abbastanza bene nella sconfitta contro l’Ungheria (12:8), poi ha temuto e difeso la vittoria sulla Georgia (10:9), e ieri regolarmente, con ben 20 gol assegnati, meglio del Brasile (20:5).

Uros Cuckovic, uno dei più esperti della nostra squadra, conosce il Giappone meglio della maggior parte dei suoi compagni di squadra.

“Il Giappone è sempre scomodo e certe cose non si possono mai prevedere. Una partita facile, poi un po’ incerta, c’è la sconfitta… Penso che siamo pronti e con la giusta compostezza sotto porta possiamo aspettarci una vittoria”. ha detto il difensore “squalo”.

La pallanuoto atipica, con tanto di nuoto e “salto” coltivata dai giapponesi, richiede un’attenzione particolare.

“Il Giappone partecipa a questo torneo, anche contro rivali più forti nei primi due quarti, mentre possono resistere al proprio ritmo e pressione. Dobbiamo stare attenti lì, quindi spingere il nostro ritmo e aprire la strada alla vittoria”, ha detto . è učkovi e si riferisce alla partita precedente al WC:

Ci sono oscillazioni, ma possiamo essere soddisfatti, soprattutto con i giovani. Certo, non hanno esperienza, ma è un grande torneo per loro da quella parte, devono solo continuare così. Ha usato anche quella partita con la Georgia – dico alla gente che potrebbe essere positivo che abbiamo un duello incerto”, ha aggiunto učkovi.

Il Giappone è il prossimo primo rivale, ma anche la Spagna è dietro l’angolo se il primo turno della fase a eliminazione diretta viene superato.

“Pensava anche alla Spagna, ma ora tutto è subordinato al Giappone perché penso davvero che questa sia una partita importante per questa squadra. Solo allora si tratta della Spagna, che secondo me è la più grande favorita per il titolo”, ha concluso Cuckovic.

Ottava COPPIA FINALE

Montenegro – Giappone 14.00

Georgia – Croazia 15.30

Italia – Australia 17.00

Sud Africa – USA 18.30

QUARTI DI FINALE

Grecia – Sud Africa / Stati Uniti 13.00

Serbia – Georgia / Croazia 16.00

Spagna – Montenegro / Giappone 19.30

Ungheria – Italia / Australia 21.00


Notizia

Corrado Bellini

"Amichevole appassionato di Internet. Creatore. Appassionato di zombie impenitente. Imprenditore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.