Terence Hill: una leggenda del cinema di 83 anni

Per il film “Dio perdona… Django Mai!” entrambi usano i loro famosi nomi d’arte. Bud Spencer, il cui vero nome è Carlo Pedersoli, e Terence Hill sono conosciuti con quel nome dal 1967. Questo film è considerato la nascita del duo. Insieme, Hill e Spencer sono diventati il ​​più grande duo nella storia del cinema. Molti film, soprattutto parodie western, fanno parte del suo repertorio.

Durante le riprese di “God Amps… Django Never!” Hill ha sposato la sua attuale moglie, Lori Zwicklbauer, che è tedesca. La coppia ha due figli. Il figlio adottivo di Ross è morto in un incidente d’auto nel 1990. Il figlio di Jess, nato nel 1969, è apparso spesso nelle produzioni di suo padre.

Da Karl May al sacerdote in “Don Matteo”

Negli anni ’60, Hill è salito alla ribalta in Germania per il suo coinvolgimento nei film di Karl May. Ha preso parte a quattro produzioni. Seguirono molti anni di successo al fianco di Bud Spencer. Il film del 1970 “The Devil’s Right and Left Hand” ha stabilito lo standard nel genere della commedia western agli spaghetti. Un anno dopo seguì “Four Fists to Hallelujah”, seguito nel 1972 da “Two Heavenly Dogs on the Road to Hell”. Continuò così per anni. Nel 1984 provarono “Four Boxes Against Rio”, ma il successo degli anni precedenti non tornò mai veramente.

Hill, che è stato anche dietro la macchina da presa in film come “Nessuno colpisce come Don Camillo” o “The Troublemaker”, ha anche celebrato alcuni dei suoi successi sullo schermo. Ha avuto uno dei ruoli più famosi dei primi anni ’70 in “Il mio nome non esiste”. Dopo l’era Bud Spencer, Hill si concentrò principalmente sulla produzione in serie. Fino al 2015 è stato coinvolto per quattro anni in “Polizia di montagna – Molto vicino al paradiso”.

Soprattutto, si è fatto un nome come sacerdote con la serie finale. Dal 2000 al 2018 ha interpretato il ruolo principale nella serie italiana “Don Matteo” per più di 18 anni.
Nel 2018 ha interpretato il ruolo principale in “My Name is Somebody”. Ha scritto l’opera e l’ha anche diretta. Questo film è una dedica al suo amico e partner Bud Spencer, morto nel 2016.

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.