Testare gli occhiali Scicon Aeroshade di Kunken

Di Guglielmo Roberto
Giovedì 24 marzo 2022 – Test hardware

– Questo articolo è stato letto 174 volte. Commenti: 0 . Tempo medio di lettura: 4 minuti

Durante la loro presentazione a febbraio, gli Aeroshade Kunken di Scicon non hanno lasciato nessuno indifferente. Inoltre, la versione Monogram Logo con un segno sullo schermo è sbalorditiva e molti non amano l’aspetto di questa pubblicità forzata, soprattutto ad un prezzo che è più costoso della versione senza questa scritta.

Fortunatamente, Scicon lascia la scelta e puoi sempre scegliere Aeroshade Kunken senza alcun segno. Ognuno sceglierà secondo il proprio gusto. Ma ovviamente, alcuni ciclisti vorranno optare per lo schermo Logo Monogram… che trasforma un po’ i ciclisti in cartelloni pubblicitari. Se questo funzionerà per i ciclisti professionisti, i dilettanti non vengono pagati in cambio di questo tagging.

Ma questo non mi ha impedito di testare questo nuovo Aeroshade Kunken. Come vedrai, questi occhiali sono attraenti in più di un modo, ma la tecnologia Logo Monogram, sebbene possa sembrare attraente, non ha un bell’aspetto come pubblicizzato.

Presentazione

Il Kunken Aeroshade viene fornito con il nuovo nasello Flexfit completamente regolabile, regolabile per adattarsi alle preferenze individuali e alle strutture del viso, un nasello che fa tutto. Naturalmente ci sono scatole in microfibra e tasche leggermente più rigide.

Questi occhiali sono realizzati interamente in Italia. I prezzi variano da 190€ e fino a 219€ a seconda della schermata selezionata.

Vediamo uno schermo molto ventilato, con 4 aperture nella parte superiore e 5 piccoli ingressi sui lati, che dovrebbero limitare la comparsa della nebbia. A differenza degli Aeroshades già testati qui, Scicon abbandona lo Sprint Fender che è un deflettore di plastica rimovibile.

I bordi dello schermo sono antracite opaco e forniscono un bel tocco.

Abbiamo trovato il sistema Horizon Adapt, un naso regolabile in altezza che ti permette di regolare il tuo campo visivo in base alla posizione preferita del ciclista sulla sua bici. La protezione 100% UV 400 blocca tutti i raggi luminosi. Aeroshade Kunken è realizzato a mano in Italia, con un materiale del telaio a base biologica che è durevole, leggero, resistente, resiste alle condizioni più difficili, riducendo al contempo l’impronta di carbonio.

Velocità: da 190€ e fino a 219€ a seconda della schermata selezionata.

Per quanto riguarda il telaio, anche la scelta è ampia: Carbon Matt, Black Gloss, White Gloss, Crystal Gloss.

La lente True Vision SCN-PP è disponibile in 11 colori: Multi-Mirror Red, Multi-Mirror Blue, Multi-Mirror Bronze, Multi-Mirror Silver, Silver Photochromic, Multi-Mirror Monogram Red, Monogram Multi-Mirror Silver, Pink per il prezzo bassa luce, versione fotocromatica, vivida e molto sicura di questo nuovo monogramma multi-specchio che presenta con orgoglio lo Scicon all’esterno. È disponibile anche la versione con monogramma degli Emirati Arabi Uniti.

Come puoi vedere di seguito, la nuova schermata chiamata Logo Monogram non mostra il logo all’interno.

Come possiamo vedere su questo modello con la sua cornice nera e il display Monogram rosso, i segni Scicon sono molto visibili… almeno all’ombra. Perché al sole, a seconda dell’angolo di visione, la marcatura della versione Monogram è quasi invisibile.

Ciò che solleva la questione del sovrapprezzo di 19€ per questa opzione Monogram (la stessa lunetta nera con display a specchio rosso è di 190€). Questa opzione Monogramma è disponibile anche nella schermata “Argento”. Per quasi lo stesso prezzo, 209€, qualcuno potrebbe optare per l’Aeroshade Kunken con uno schermo Grey Mirror fotocromatico.

Si noti che l’edizione Emirates Monogram è disponibile anche per € 219.

Sulla strada

Il montaggio degli occhiali rimane semplice ed efficace, identico all’Aeroshade che ho potuto testare. La dimensione dello schermo è abbastanza grande e copre gli occhi abbastanza bene. Ad alcuni non piacerà, ma è nell’era del tempo.

Il nasello si regola senza intoppi, senza una tacca. Pertanto, si possono facilmente effettuare regolazioni asimmetriche in base alla morfologia. I rebbi sono anche relativamente comodi e abbastanza sottili da poter essere infilati sotto le cinghie del casco senza intralciare.

Pertanto, questo grande schermo offre una buona protezione dai raggi solari. Per questo schermo rosso, la trasmissione della luce è solo del 14%. Ho avuto il tempo di testare questi occhiali in montagna con il sole e le strade innevate, gli occhi non abbagliano.

L’ampio schermo permette di avere una visione panoramica senza ostacoli. Non ci sono distorsioni da notare a causa della forma dello schermo. I fori di ventilazione sono efficaci ed efficaci nel ritardare l’arrivo della nebbia, anche se non può evitarlo del tutto. Se Scicon non offre il concetto di miglioramento del contrasto, quest’ultimo è meglio sia alla luce diretta del sole che mentre si cammina nei boschi.

D’altra parte, se prestiamo molta attenzione ad esso, e sebbene sul lato interno dello schermo non ci sia indicazione dell’opzione Monogramma che appare, sull’altro lato dello schermo ci sono punti leggermente sfocati a causa di questo segno . È leggero, ma c’è. Non c’è niente che blocchi davvero la visuale quando sei in sella alla bici, ma al di fuori dell’aspetto pubblicitario di questo tagging, sminuisce un po’ la qualità ottica.

Potresti anche accontentarti di uno schermo più semplice (risparmiando quasi € 20 nel processo).

Insieme a

Se possiamo apprezzare gli aspetti tecnici dei segni del Monogram su questi schermi, non sono privi di minuscoli difetti nella qualità ottica.

Inoltre, Aeroshade Kunken è un prodotto superiore con un bell’aspetto e una buona protezione per gli occhi. A questo punto Scicon offre ora prodotti all’altezza della concorrenza e continua a fabbricare i suoi prodotti interamente in Italia, di cui bisogna tenere conto quando si confrontano i prezzi di vendita.

Il prezzo di vendita è piuttosto alto, ci sarebbe piaciuto almeno uno schermo trasparente in una confezione sfalsata da 190€ e fino a 219€ a seconda della schermata selezionata.

Se gli occhiali sono convincenti, questo non si applica alla tecnologia Monogram per me, almeno negli Stati Uniti. Le scritte su tutto lo schermo saranno interessanti solo per motivi di sponsorizzazione, quindi i corridori vengono fotografati con questi occhiali sul naso durante la gara o sul podio. Secondo me, questa tecnologia d’altronde può trovare interesse per marcature personalizzate sugli occhiali, come il tuo nome sul bordo dello schermo.

Riccarda Fallaci

"Imprenditore. Comunicatore pluripremiato. Scrittore. Specialista di social media. Appassionato praticante di zombie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.