Ucraina: l’Italia ha vietato alle navi russe di entrare nei suoi porti

Il ministero dei Trasporti di Roma ha annunciato che da domani sarà vietato l’ingresso delle navi russe nei porti italiani.

Così facendo, l’Italia si sta adeguando alla direttiva Ue dell’8 aprile nell’ambito delle sanzioni contro Mosca.

Le navi russe già nei porti italiani “dovrebbero partire appena esaurite le loro attività commerciali”, secondo la circolare. La mossa, infine, riguarda anche le navi ex russe che hanno cambiato bandiera dopo il 24 febbraio.

Ucraina: Mosca ha vietato l’ingresso a Boris Johnson

Il ministero degli Esteri russo ha annunciato oggi di aver vietato l’ingresso nel Paese al primo ministro britannico Boris Johnson, al ministro degli Esteri Liz Tras, al ministro della Difesa Ben Wallace e ad altri dieci membri del governo e politici britannici.

La mossa è stata fatta “alla luce dell’ostilità senza precedenti del governo britannico, in particolare l’imposizione di sanzioni agli alti funzionari russi”, ha affermato il ministero in una nota, aggiungendo che presto amplierà la lista.

Il Cremlino ha descritto Johnson, uno dei più ferventi sostenitori dell’Ucraina, come “il partecipante più attivo nella corsa per diventare anti-russo”.

Una settimana fa, Johnson ha visitato Kiev, dove lui e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si sono elogiati a vicenda per la loro collaborazione dopo l’inizio dell’invasione russa, che Mosca chiama “operazioni speciali”.

“Il Regno Unito e i nostri partner internazionali sono uniti nel condannare le azioni spregevoli del governo russo in Ucraina e nel chiedere al Cremlino di porre fine alla guerra”, ha affermato un portavoce del governo britannico in risposta alla decisione di Mosca di vietare l’ingresso alla Russia. .

“Rimaniamo fermi nel nostro sostegno all’Ucraina”, ha detto.

Seguilo La voce di Atena su Google News ed essere il primo a conoscere tutte le novità

Alberta Trevisan

"Analista certificato. Esploratore a misura di hipster. Amante della birra. Pioniere estremo del web. Troublemaker."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.