Ucraina: Pericolosa stagnazione nei negoziati – Russia che martella senza pietà, mappa con battaglie

La guerra in Ucraina è entrata nel suo 24° giorno dall’inizio dell’invasione russa e le truppe di Putin stanno prendendo a segno obiettivi senza sosta, come a Mykolaiv, che ha ucciso dozzine di persone in caserme e abbattuto civili. ha incontrato ancora una volta il presidente della Russia.

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

Zelensky ha chiesto colloqui sostanziali “onesti” “senza indugio” con Putin, avvertendo che altrimenti la Russia avrebbe bisogno di un’intera generazione per riprendersi dalle perdite subite dalla guerra.

Tuttavia, secondo i media occidentali, il presidente ucraino deve affrontare una scelta molto difficile al tavolo dei negoziati poiché il suo governo valuta ciò che può e non può accettare le affermazioni di Putin.

Pericolosa stagnazione nelle trattative

Dall’inizio della guerra, il 24 febbraio, si sono svolti diversi round di negoziati tra le delegazioni ucraina e russa ed è difficile valutare quali progressi siano stati compiuti finora. Pochi giorni fa, il Financial Times ha svelato un possibile piano di pace in 15 punti che includerebbe il ritiro dell’Ucraina dalle aspirazioni di adesione alla NATO e l’impegno a non ospitare basi militari, truppe o armi occidentali sul suo territorio in cambio della protezione dell’Occidente.

Il capo di una delegazione di negoziatori russi ha affermato ieri venerdì che le due parti hanno preso le loro posizioni “il più vicino possibile” sulla proposta di un regime ucraino neutrale, ma Kiev è sembrata meno ottimista sullo sviluppo dei negoziati. , con il consigliere di Zelensky, Mikhail Podoliak, che afferma che la posizione del suo paese non è cambiata e che le dichiarazioni della parte russa riflettono solo le proprie richieste.

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

Kiev: “La consultazione con la Russia potrebbe richiedere settimane”

Ha detto a Bloomberg TV che i negoziati con la Russia potrebbero richiedere “alcune settimane” nonostante le indicazioni sulla posizione più “soddisfacente” della Russia.

Le questioni chiave nei negoziati includono le garanzie di sicurezza richieste dall’Ucraina, un cessate il fuoco, il ritiro delle truppe russe dal Paese e una soluzione politica sullo status del territorio conteso, ha affermato Pontoliak. “Questo processo potrebbe richiedere più tempo”, ha affermato, data la forte domanda da entrambe le parti. “Ci sono state alcune concessioni che abbiamo chiaramente detto che non avremmo fatto. “Non possiamo rinunciare alla terra”, ha detto.

Pontoliak ha sottolineato che “l’esercito russo non sta combattendo l’Ucraina. Stanno solo combattendo i civili” e che la tattica delle truppe russe” è circondare le grandi città e bombardare dall’alto e con missili da crociera per creare sacche di crisi umanitaria. stanno cercando di realizzare uno scenario di guerra in Siria è come la Siria o l’Afghanistan. L’Ucraina è una democrazia. E ora stanno iniziando a capirlo [στη
Ρωσία] “e comportarsi in modo più costruttivo”, ha detto.

Tuttavia, Vladimir Putin, parlando ieri con il cancelliere tedesco Olaf Soltz, ha accusato Kiev di essere in ritardo nei negoziati avanzando proposte sempre più irrealistiche, mentre il portavoce del Cremlino Dmitry Peshkov ha affermato che la Russia era più filo-russa.

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

Ministro degli Esteri del Regno Unito: la Russia usa i negoziati come una “cortina fumogena”

Tuttavia, in Occidente sembra esserci l’opinione che Mosca stia “giocando in ritardo” nei negoziati, dopo che il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian e il suo omologo britannico Liz Tras hanno affermato in un’intervista al Times che la Russia potrebbe cercare di vincere nel tempo durante la preparazione per una nuova offensiva negli Stati Uniti.Ucraina.

Se avesse intenzioni serie, non bombarderebbe le zone residenziali indiscriminatamente, ha detto, con molta attenzione sull’andamento dei negoziati: “Quello che abbiamo visto sono gli sforzi della Russia per creare spazio affinché si riorganizzino. Non stiamo vedendo un ritiro delle truppe. Russia seria o proposte serie sul tavolo. La Russia ha mentito più volte. “Temo che i negoziati siano un altro tentativo di distrarre e creare una cortina fumogena”.

L’ex primo ministro russo Mikhail Kasyanov ha detto ieri alla BBC che Putin non ha intenzioni serie per i colloqui di pace ed è improbabile che proponga una soluzione al conflitto che sia “tollerabile dal popolo ucraino”. ». Il presidente della Russia, come si vede dalla sua conversazione ad es. con la Turchia, ha accettato di incontrare Zelensky, ma ieri, prima dall’inizio dell’invasione, la sua apparizione pubblica al suo partito pro-guerra a Mosca ha affermato che “sappiamo cosa dobbiamo fare dopo e attueremo sicuramente tutti i piani che fallo fare”. La grande domanda rimane quali sono i suoi piani per l’Ucraina, soprattutto dopo tanta perdita di potere e il rovesciamento di molti dei suoi piani. Apparentemente, ciò che meno vuole è garantire la sicurezza dei russofoni nell’Ucraina orientale, quindi fino ad allora potrebbe non essere pronto a trovare una soluzione, hanno osservato i media occidentali.

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

La Russia intensifica i suoi attacchi usando missili supersonici

E mentre le forze di Putin intensificano i bombardamenti, il Ministero della Difesa russo ha annunciato oggi che il missile supersonico Kh-47M2 Kinzhal è stato utilizzato per distruggere depositi sotterranei in Ucraina, nonché apparecchiature di comunicazione radio e centri di ricognizione vicino al porto di Odessa.

I missili ad ultrasuoni, con design che consentono loro di eseguire manovre complesse durante il volo e raggiungere velocità fino a Mach 10, sono ora impossibili da abbattere da qualsiasi sistema di difesa aerea, almeno secondo Mosca.

Mappa della guerra in Ucraina

SKYNEWS traccia l’evoluzione dell’invasione russa dell’Ucraina. Viste da nord, le truppe russe cercavano di avvicinarsi a Kiev, da sud avanzavano e attaccavano Mykolaiv, mentre da est attaccavano senza pietà Mariupol. Ora sono in corso combattimenti nelle strade della città.

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

Mykolaiv – Decine di morti nell’attentato dinamitardo russo alla base militare

Intanto è in corso un’operazione per liberare i soldati ucraini da una base a Mykolaiv, nel sud dell’Ucraina, a seguito di un attacco russo che ha ucciso decine di loro compagni.

Secondo il capo di questa regione ucraina, Vitaly Klim, le operazioni di soccorso sono in corso dalla mattina nel punto in cui i missili russi stanno diffondendo morte e distruzione. Le informazioni su dozzine di persone morte sono state confermate anche dai giornalisti del quotidiano svedese Expressen. Secondo quanto riferito ieri sera intorno alle 18 ora locale, “due combattenti russi sembrano aver sganciato cinque bombe”, distruggendo diversi edifici nelle baracche.

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

Vitaly Kim ha detto al suo account Telegram di non poter fornire una cifra esatta per il numero esatto delle vittime, ma i rapporti stimano che il bilancio delle vittime sia compreso tra 80 e 200 soldati ucraini feriti. Le squadre di soccorso sul posto hanno provato con le pale, ma anche con le mani a liberare i sopravvissuti intrappolati tra le macerie degli edifici.

Combattimenti nelle strade di Mariupol

Con i separatisti filo-russi e le truppe russe che stringono il cappio attorno a Mariupol, i combattimenti si sono spostati nelle strade della città, dove più di 350.000 civili sono ancora intrappolati a causa della scarsità di cibo e acqua.

Il sindaco della città strategicamente importante dell’Ucraina, Vadim Boychenko, ha detto alla BBC che i combattimenti di strada stavano ostacolando gli sforzi per salvare le persone intrappolate nel seminterrato del teatro, che è stato bombardato mercoledì. Ieri le autorità locali hanno annunciato che 130 persone sono uscite vive dall’edificio, ma all’interno sono rimaste più di mille persone. Secondo Boichenko, 40.000 residenti sono riusciti a lasciare Mariupol negli ultimi cinque giorni e altri 20.000 sono in attesa di partire.

.ΑΜ. Inglese: il La Russia sta ora perseguendo una strategia di decadimento: timori di ulteriori vittime civili

Nell’ultimo aggiornamento sullo sviluppo di pSul fronte ucraino, il ministero della Difesa britannico ha osservato che “il Cremlino finora non è riuscito a raggiungere i suoi obiettivi” e che la Russia è rimasta scioccata dalla portata e dalla ferocia della resistenza ucraina. Ha avvertito che un cambiamento nelle tattiche dell’esercito russo potrebbe portare a più morti tra i civili.

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

“La Russia è stata costretta a cambiare il suo approccio operativo e ora sta perseguendo una strategia di decadenza.

Questi possono includere l’uso del fuoco indiscriminato che causa più vittime civili, la distruzione delle infrastrutture dell’Ucraina e l’escalation della crisi umanitaria.

Il sindaco di Kiev chiede all’esercito di continuare a inviare armi nel Paese

Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha invitato gli alleati occidentali a continuare a inviare armi all’Ucraina nella sua guerra contro la Russia.

“Per favore, sosteneteci”, ha detto l’ex pugile professionista in un’intervista al quotidiano italiano Corriere della Sera pubblicata oggi. “Possiamo chiudere il nostro spazio aereo”, ha detto. “Ma dobbiamo assolutamente avere le armi giuste.”

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PUBBLICITÀ

Secondo lui, più di 200 civili hanno perso la vita a Kiev. Circa 2 milioni di persone vivono ancora in città, ha detto Klitschko.

“Non dimenticare che stiamo difendendo il nostro Paese ma allo stesso tempo stiamo difendendo i valori fondamentali della democrazia europea”, ha affermato. “Il mio messaggio è chiaro: per favore, interrompete tutte le relazioni economiche con la Russia perché Putin sta usando ogni euro per rafforzare il suo esercito, che si sta muovendo verso di noi”, ha detto.

Seguilo su Google News ed essere il primo a conoscere tutte le novità
Vedi tutte le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo, su

Alberta Trevisan

"Analista certificato. Esploratore a misura di hipster. Amante della birra. Pioniere estremo del web. Troublemaker."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.