Un morto in Italia: precipita bus con profughi ucraini

Un uomo muore in Italia
Si schianta un autobus che trasportava profughi ucraini

Un addestratore con i rifugiati è arrivato dall’Ucraina verso l’Italia sicura. Ma in autostrada i veicoli lasciano la strada per ragioni ancora poco chiare. Una donna è stata colpita ed è morta, un’altra è rimasta leggermente ferita.

In Italia un treno che trasportava circa 20 profughi ucraini si è schiantato su un’autostrada uccidendo una donna. L’autobus è uscito di strada sulla A14 vicino a Cesena vicino alla costa adriatica in mattinata per motivi inizialmente sconosciuti e si è ribaltato, ha detto la polizia. La vittima morta era una donna ucraina di 32 anni che era rimasta intrappolata nell’autobus ed è morta per le ferite riportate.

Altri cinque passeggeri sono rimasti feriti, ma non gravemente, come stabilito dalla polizia. C’erano anche diversi bambini tra i circa 20 viaggiatori. I vigili del fuoco sono stati impegnati nei soccorsi e hanno sollevato l’autobus sul ciglio della strada con due gru speciali.

Autobus targati ucraina sono partiti in un Paese dell’est europeo e hanno come destinazione Pescara di Abruzzo. C’è un cartello dietro il parabrezza che dice “Sonderfahrt” in ucraino, come si vede nell’immagine dell’incidente. Secondo il ministero dell’Interno italiano, quasi 35.000 rifugiati ucraini sono arrivati ​​in Italia da quando la Russia ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio.

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.