Vacanze coronavirus su isole e turisti – News – news

In un momento in cui i casi sono in aumento soprattutto nelle isole, dove il coronavirus si è trasferito su di loro quest’estate e si alzano i sussurri che i turisti siano responsabili dell’aumento dei casi, un membro della commissione di esperti della più anziana e un professore universitario hanno affermato che l’aumento nei casi sulle isole l’isola non è colpa dei turisti. Ha anche chiesto che i turisti non venissero incolpati per il caso. Dopotutto, quest’estate il Paese si aspetta molto dal turismo.

Questo aumento dei casi, secondo gli esperti, è dovuto principalmente al fatto che le misure sono state allentate, che la maggior parte delle persone non si accorge, che le mascherine vengono quasi rimosse anche in spazi ristretti (es. autobus) o dove c’è sovraffollamento: “Omicron 4 -5 mutazioni sono altamente contagiose, quindi una persona infetta e trovarsi in uno spazio ristretto possono infettare tutti”, ha affermato il professore in questione. Inoltre, Marios Themistokleous ha affermato che ora dobbiamo imparare a convivere con il virus e ha rivelato che 340.000 persone di età superiore ai 60 anni hanno ricevuto la quarta dose. E ancora una cosa, come mi hanno detto gli esperti, i casi potrebbero essere in aumento ma non c’è pressione sulla terapia intensiva.

Ciò che è importante, tuttavia, è che il recente rapido aumento dei casi di coronavirus desta particolare preoccupazione, con molti esperti che suonano senza sosta il campanello d’allarme, nel mezzo della sesta ondata di pandemia, che stiamo vivendo attualmente, sottolineando che dobbiamo agire con urgenza . Inoltre, rilevano che ci stiamo dirigendo verso il picco della sesta ondata e si prevede di raggiungere, forse, fino a 30.000 casi al giorno.

Secondo gli esperti, 14 isole popolari hanno un valore positivo che supera il 50%. Ciò significa che più della metà dei test effettuati è risultata positiva al virus. Nella settimana 20-26 giugno, la positività più alta è stata registrata a Mykonos (53,53%) e Milos, dove la positività ha raggiunto il 52,45%, dal 32,31% nella settimana 13-19 giugno (+62,3%). Positività molto elevata è stata osservata a Santorini (39,51%), Paros (31,77%), Tinos (25,6%), Karpathos (24,51%), Kos (24,38%), Itaca (23,74%) e Naxos (21,7%), mentre erano vicini al 20% a Zante (19,93%), Isole Argosaroniche (18,64%), Syros (18,58%) e Rodi (18,54%).

***
Un tacchino con… un fez di Rafale

Il quotidiano filogovernativo turco Turkiye, portavoce di Erdogan, nella sua pubblicazione afferma che il pilota greco del nuovo Rafale che il nostro Paese ha accettato e che è una spina nel fianco della Turchia, ha dipinto – come sempre – un logo. Per questo i turchi affermano che un certo logo raffigura un tacchino (Turchia) con indosso un fez, che corre come per fuggire, con in mano una bandiera turca e sotto c’è scritto: “Non correre, morirai di sfinimento”. Mentre sotto il logo c’è scritto così: “Raffale in greco, la morte silenziosa”. Infatti, per alzare il morale, Turkiye afferma che i turchi sono testardi e tutti dicono “questo non accadrà”.

***
Solo un reato ed è da un drone

Sta finalmente dicendo che avremo un’estate tranquilla nell’Egeo, come la valutazione dopo il vertice della NATO e gli appelli di Biden e dei leader europei alla Turchia per ridimensionare? Perché te lo dico? Perché per due giorni non ci sono state serie di violazioni dello spazio aereo nazionale. Ieri in realtà c’è stata una sola breccia e quella non è stata operata da un aereo da caccia, ma da un UAV. Solo che i turchi si sono improvvisamente ricordati del famoso memorandum Papoulia-Yilmaz, che, tra l’altro, prevedeva di evitare l’azione durante l’estate (mese turistico) e le vacanze. I prossimi giorni vedranno…

***

La sessione DPR sarà calda

Dovresti sapere che luglio è un mese che si offre più di ogni altro mese per l’ecologia. Per questo i parlamentari (ei ministri) continuano i loro tour, raduni ed eventi, insieme al bagno del popolo. Domani Kyriakos Mitsotakis e Alexis Tsipras dovrebbero scontrarsi in Parlamento, in questo incontro già programmato sulle politiche sociali, in un clima pre-elettorale intenso. E dopo il vertice Nato, il caso Novartis, il Turkaegean e molti altri, ci aspettiamo un incontro molto acceso, che avrà anche un “piccolo” referendum, Tsipras – Varoufakis, un memorandum SYRIZA, ecc. Assicurati che mentre Mitsotakis parlerà di “sporco 2015”, Tsipras (dice i siriani) “sbatterà il Parlamento” sul caso Novartis e non accuserà nessuno per la frode su cui sta indagando in tribunale.

***

Esame del Parlamento Europeo

Dovresti anche sapere che il Primo Ministro ha anche programmato un discorso in Parlamento sull’istruzione, quando sarà votato il disegno di legge della signora Kerameos. Un disegno di legge che ha chiesto a tutti i membri del governo di sostenere. E qui si prevede un conflitto con l’opposizione. Luglio, si sa, arriva caldo e intensifica il confronto politico. Anche oggi parlerà al Parlamento Europeo, con Nikos Androulakis, così come D. Papadimoulis e altri parlamentari di SYRIZA (e Mr Kyrtsos) che si preparano a fargli domande (Novartis, libertà di stampa, accuratezza, prezzi del carburante, ecc… ). Quello che ho appreso è che ha programmato una riunione di Gabinetto per il 27 luglio e un’altra per agosto (intorno al 28 o 29 agosto). In merito al congedo dei ministri, vi informo che, nonostante quanto di volta in volta pubblicato, non si è svolta alcuna discussione. Né quando i ministri se ne andarono né quando tornarono ai loro uffici. Dopotutto, fino a metà luglio, ND aveva programmato tournée con diversi livelli di parlamentari e ministri in tutta la Grecia. Sì, questo è ciò per cui l’opposizione vede e sta preparando le schede elettorali.

***
questa Europa

Il discorso del Presidente del Consiglio di oggi al Parlamento europeo sarà il quinto dibattito della sezione tematica “Questa Europa” che si terrà al Parlamento europeo. Finora hanno partecipato il primo ministro estone Kaja Kalas a marzo, il primo ministro italiano Mario Draghi a maggio e il primo ministro irlandese Michael Martin. Anche il Primo Ministro della Croazia, Andrej Pnekovic, durante la prima e la seconda sessione plenaria di giugno.

***
Sette anni dopo il referendum

Anche oggi (5 luglio) sono passati 7 anni dal referendum del 2015. Quei referendum “no” e “sì”, in cui nessuno sa quali sono “sì” e quali “no”. “Celebreremo” la commemorazione dei giorni della democrazia, secondo SYRIZA, giorni vergognosi secondo altri, che porteranno al memorandum più duro attuato dallo stato. Il 5 luglio, come diceva Betty Baziana, è scoppiata in lacrime: In un’intervista, lasciatemelo ricordare, ha detto: “Ogni 5 luglio piango perché sono nervosa e arrabbiata perché le opinioni della gente sono sottovalutate…”.

***

Lì verso la fine di agosto…

Per quanto riguarda le elezioni, i parlamentari di ND hanno affermato che l’obiettivo del Primo Ministro era di trascorrere un mandato di quattro anni, ma le dinamiche modellate dagli sviluppi della vita politica potrebbero ridefinire il piano originale. Così, nelle prossime giornate estive, il Presidente del Consiglio esaminerà tutti i dati e prenderà una decisione definitiva sulla tempistica delle elezioni, con la seconda quindicina di agosto considerata una pietra miliare.

***

Maximos annuncia una nuova candidatura

Nel frattempo, Maximos ha continuato ad annunciare le nomination. Così, per decisione del Primo Ministro, l’avvocato e vicesindaco di Atene Anna Rokophyllou diventerà una candidata al parlamento ad Atene A. E considerate che secondo Maximos le elezioni si terranno nella primavera del 2023.

***
Domande dei candidati al parlamento

La scena che sto per spiegarvi si svolge nella chiesa di Aghii Anargyri. E nelle feste e nelle notti del vespro, sfilano parlamentari, ex e attuali ministri e candidati a parlamentari e altri candidati i cui nomi non sono stati annunciati e sono in attesa di annuncio. Nel migliore dei casi saranno annunciati da Megaron Maximos. Tra questi ha chiesto ad altri se finalmente credeva che il presidente del Consiglio andasse avanti con le elezioni anticipate per raccogliere risposte (da altri) “e tu se non credessi che oggi non saresti qui”. L’anno scorso (quando non si sono svolte le elezioni anticipate) presso la chiesa di Aghii Anargyri, un solo membro del parlamento ha assistito alla Divina Liturgia

***
Menzione d’onore per Samaras

L’ex primo ministro Antonis Samaras ha ricevuto il premio onorario dal direttore esecutivo dell’American Jewish Committee, David Harris, in un evento speciale tenutosi domenica pomeriggio in un hotel nel centro di Atene.

***
La corte si trasferì a Evelpidon

Dimentica quello che sai finora sul processo alla Evelpid School. Il tribunale si trasferì, l’ex Scuola Evelpidon fu restituita al Ministero della Difesa Nazionale. Dopotutto, è suo. E dove andrà la corte? Tra la Corte d’Appello e la Magistrate’s Court, dietro Alexandras Avenue in un edificio high-tech di nove piani, dove tutto funzionerà. Cioè, per spiegarlo meglio. La scuola di Evelpidon, il tribunale (servizio giudiziario di primo grado, autofora, tribunale penale, ecc.) e 16 edifici (e due piazzali) furono spostati, in quanto ritenuti inagibili e non potevano resistere a forti terremoti. Forse non lo sapete, ma per la manutenzione dell’edificio sono stanziati circa 2,5 milioni di euro. Tuttavia, come si è scoperto, questo trattamento non era sufficiente. Perché circa 3 milioni sono stati assegnati per il mantenimento della Corte d’Appello, che è considerata l’ultima “creazione” del tanto discusso settore delle costruzioni “Themis-Construction”.

***
Cittadinanza onoraria per una donna italiana

Greco moderno Paola Maria Minucci, docente di Lingua e Letteratura Greca Moderna presso la Facoltà di Filosofia dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, dove lavora dal 1981, diventerà greca in pochi giorni. Il nostro Paese ha deciso di concedere loro la cittadinanza greca onoraria per il loro contributo all’Educazione greca: “Il mio rapporto con la Grecia” racconta Paola Maria Minucci “è iniziato quando avevo diciannove anni, quando un’amica mi ha regalato un libro di poesie di Cavafy, in traduzione italiana di Filippo Maria Podani.Me ne sono innamorato subito e ho sentito un forte desiderio di leggerlo in greco.Dopo un po’ ho capito che in Grecia non ci si sente mai stranieri.

***
Turchia: studente ucciso per aver letto il giuramento di Ippocrate

Alla cerimonia di laurea della Selçuk University School of Medicine della Turchia, i professori hanno voluto che una versione modificata del giuramento medico di Ippocrate fosse letta dopo la cerimonia, cosa che ha suscitato una forte reazione. Gli studenti della Selcuk University School of Medicine hanno finalmente letto la versione originale del giuramento medico di Ippocrate secondo la Dichiarazione di Ginevra, nonostante le minacce dell’amministrazione universitaria. Di conseguenza, chiudono le luci e le tende per impedire loro di fare l’impossibile.

***
Mertzos saluta Yiannis Koliopoulos

È morto Giannis Koliopoulos, professore emerito di Storia moderna all’Università di Salonicco, con la sua ricca opera letteraria e storica sugli studi macedoni moderni. Dedito, come ama dire, alla Società di Studi Macedoni. L’AUTH ha salutato lui e in particolare l’avvocato scrittore Nikolas Mertzos (uno degli organizzatori della manifestazione macedone a Salonicco nel 1992). Eccone un estratto: “Ai primi di luglio il venerabile Ioannis Koliopoulos, ora Professore Emerito di Storia all’Università Aristotele di Salonicco, si addormentò nel Signore a Salonicco e riposò in pace nella sua città natale Kastoria. Che il buon Dio lo ricompensi secondo il suo ricca opera. Per tutta la vita ha servito fedelmente la verità della storia. Ha messo in luce la testimonianza nascosta della storia greca con aspetti luminosi ma anche amari, ha pagato incommensurabilmente i patrioti. Nel periodo 2006-2015 si è dedicato alla Società di studi macedoni .Ha divulgato, specializzato e documentato le sue opere storiche sul Nostro Macedone.La sua aura pacifica soffia sempre nell’ambiente aziendale.Ispira e guida.

Alberta Trevisan

"Analista certificato. Esploratore a misura di hipster. Amante della birra. Pioniere estremo del web. Troublemaker."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.