Zelensky: Seppelliamo i nostri morti nel parco: la Russia stupra, uccide, tortura come i nazisti

“Il mio popolo si è trasformato in soldati, ha assistito alla distruzione e allo spargimento di sangue da parte del nemico”, ha detto di recente il presidente ucraino Volodymyr Zelensky durante una sessione plenaria online del parlamento italiano.

“Ho detto una settimana fa che 79 bambini sono stati uccisi. Ora 117, e questo non è l’ultimo conto. Decine di migliaia di famiglie sono state distrutte, così come milioni di case. “La mia gente seppellisce i propri morti nei parchi, nelle fosse comuni, “Zelensky ha aggiunto. .

Ha anche sottolineato che Mariupol, che è stata completamente distrutta, ha una popolazione di 500.000 abitanti, come la città italiana di Genova. “Abbiamo bisogno di pace, ma vediamo e sentiamo solo sirene, bombe e razzi”, ha detto Zelensky.

“La Russia stupra, uccide, tortura. “Come i nazisti nella seconda guerra mondiale”, ha detto. Il presidente dell’Ucraina ha insistito sul fatto che “questa guerra è stata organizzata solo da Vladimir Putin” e ha chiesto maggiori sanzioni contro Mosca.

Allo stesso tempo, prevede che l’Ucraina non sarà in grado di continuare le sue esportazioni e la produzione agricola, a causa di un grave disastro, i bombardamenti.

Volodymyr Zelensky ha chiesto all’Italia di non accogliere altri turisti russi e di procedere al sequestro dei beni appartenenti agli oligarchi. “Ospite più di 70.000 rifugiati, 25.000 sono bambini. Vi ringraziamo”, ha detto ai membri del parlamento italiano.

“Ferma una persona, così milioni di ucraini possono sopravvivere”, ha concluso Zelensky. Non ha mancato di descrivere “molto importante” quanto gli ha detto stamattina papa Francesco in una conversazione telefonica.

Draghi: La lotta di Mariupol è stata eroica

Il primo ministro italiano Mario Draghi, in un discorso poco dopo il discorso del presidente ucraino, ha definito “eroica” la resistenza a Mariupol e in tutte le altre città ucraine e ha aggiunto che “l’Italia esprime la sua profonda gratitudine a queste persone”.

“Il nostro Paese non guarda altrove, lo scopo delle sanzioni è che la Russia si presenti onestamente al tavolo dei negoziati”, ha detto Draghi.

Ha ricordato che l’Italia aveva “congelato” il patrimonio degli oligarchi russi per un valore di oltre 800 milioni di euro e puntava a superare la sua dipendenza energetica dalla Russia.

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.