Zenga: Errore mio? Partenza da Zvezda

Walter Zenga, ex portiere dell’Inter e della Nazionale italiana, crede di aver commesso un grosso errore nella sua carriera nel 2006.


Fonte: B92

Foto: Profimedia

La sua autobiografia “I am a spiderman” è apparsa oggi in Italia, dove parla apertamente di tutti gli aspetti della sua carriera.

L’esperto italiano, fino a due anni fa allenatore del Cagliari, ha parlato apertamente della sua carriera in un’intervista al “Corriere dello Sera”.

Zenga è arrivato a Belgrado dalla Steaua nell’estate del 2005 per rilevare la Stella Rossa.

Rimase solo per una stagione, e poi improvvisamente decise di andarsene.

Ho commesso degli errori nella mia carriera. La prima è che ho lasciato la Stella Rossa nel 2006, la seconda è che ho lasciato Catania. Maledetti soldi! Ho deciso di lasciare Zvezda e Catania perché altri club mi offrivano di più. Ora vedo che è stato un grosso errore. Avrei dovuto perseverare e imparare, maturare e persino commettere errori come allenatore e come persona.“Ha detto Zenga.

Dopo aver lasciato la Serbia, ha guidato molti club, Gaziantep, Al Ain, Dinamo Bucarest, Catania, Palermo, Al Nasr, Al Jazeera, Sampdoria, Al Shab…. Successivamente, Wolverhampton, Crotone, Venezia e Cagliari.

Sembra che non sia rimasto a lungo da nessuna parte, ma spera che un giorno sarà in panchina per il club a cui aspira.

La cosa più difficile per me è stata quando l’Inter ha deciso nel 1994 di scambiarmi alla Sampdoria in cambio di Gianluca Paljuka. Non credo di essere il simbolo del club, ma alcune sequenze vanno conosciute. L’Inter resta comunque casa mia, mi considero una leggenda del club perché 22 anni in quella maglia non si scordano facilmente. Spero un giorno di allenare l’Inter“, ha detto Zenga.

Rimane amico di molti giocatori famosi, tra cui Siniša Mihajlovi.

Mihajlović è vestito male, ma non dirglielo perché impazzirà. In questa occasione le mando i miei saluti, Sinia, mio ​​fratello ti vuole bene“, ha concluso Zenga.

Seguici su di noi Facebook io Instagram pagina, Indonesia Account e unisciti a noi Viber Pubblico.

Aroldo Giovinco

"Amante della musica aspirante. Scrittore. Avido esperto di birra. Lettore pluripremiato. Studioso di social media. Esperto di cibo a misura di hipster. Pioniere della TV."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.