Zoom implementa il sistema di traduzione automatica in 10 lingue, ma solo per utenti business | Tecnologia

La società sta debuttando la funzionalità nel suo nuovo servizio, Zoom One. “La semplicità è al centro di tutto ciò che facciamo”, spiega il suo presidente, Greg Tomb.

servizio di videoconferenza Ingrandire implementare la funzione traduzione automatica (in tempo reale e con sottotitoli multilingue) per conversazioni che avvengono sullo schermo. Lo strumento, attualmente, è disponibile solo per gli utenti business tramite il piano Zoom One.

“La semplicità è al centro di tutto ciò che facciamo. Poiché la piattaforma Zoom si è evoluta da un’app per riunioni a una piattaforma di comunicazione completa, è chiaro che l’introduzione di un nuovo pacchetto come One è il prossimo passo nell’evoluzione dell’azienda”. eSettimanale Greg Tomb, presidente dell’azienda.

Su Zoom One, gli utenti saranno in grado di unificare i servizi di chat, telefono, riunioni e lavagna su un’unica piattaforma, traducendo anche i loro dialoghi all’apertura.

Questa traduzione può essere fatta in inglese e viceversa da 10 lingue: Cinese semplificato, olandese, francese, tedesco, italiano, giapponese, coreano, russo, spagnolo e ucraino.

L’implementazione di questo nuovo strumento fa parte di uno recente Acquisizione Kites, una start-up tedesca dedicata allo sviluppo della traduzione automatica in tempo reale. Quando il portale raccoglie slatoreKites è il secondo acquisto dell’azienda in 10 anni.

Finora, Zoom ha offerto solo sottotitoli multilingue senza sottotitoli, sebbene il progetto sia in lavorazione almeno dal 2021.

Per ora, Zoom One offrirà la traduzione automatica in 4 dei suoi 6 piani, dedicati esclusivamente ai clienti business.

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.