“Indesiderato” in Russia Boris Johnson

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 14:16

La Russia ha annunciato oggi che il primo ministro britannico Boris Johnson e altri funzionari britannici di alto rango non potranno entrare nel Paese in risposta alle sanzioni britanniche contro Mosca per le sue operazioni militari in Ucraina.

“Questo passo è stato compiuto in risposta a comunicazioni sfrenate e campagne politiche per isolare la Russia a livello internazionale e creare condizioni adeguate per dissuadere il nostro Paese dal soffocarlo. [εθνική] “Lo ha detto il ministero degli Esteri russo in una nota.

Ha denunciato “atti di ostilità senza precedenti” a Londra, in particolare le sanzioni contro alti funzionari russi.

“Il governo britannico sta deliberatamente cercando di peggiorare la situazione intorno all’Ucraina fornendo armi letali al regime di Kiev e coordinando sforzi simili per conto della NATO”, ha affermato il ministero degli Esteri russo in una nota.

Oltre al primo ministro Boris Johnson, la lista nera di Mosca comprende anche il vice primo ministro Dominique Raab, il ministro degli Esteri Liz Tras, il ministro della Difesa Ben Wallace, l’ex primo ministro Theresa May e il primo ministro scozzese Nico.

Il ministero ha dichiarato in una dichiarazione che presto amplierà l’elenco.

Alberta Trevisan

"Analista certificato. Esploratore a misura di hipster. Amante della birra. Pioniere estremo del web. Troublemaker."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.