Ministro della Salute: la priorità dell’Italia è fermare la quarta ondata

Cecilia Fabianoi / LaPresse via AP

Il ministro della Salute italiano ha fatto oggi l’esempio (12/11) che l’obiettivo principale dell’attuale governo italiano è riuscire a reprimere il più possibile la quarta ondata di pandemia nel suo Paese. “Ora dobbiamo correre, dobbiamo fermare la quarta ondata della pandemia”, ha detto Roberto Speranza.

Ha anche sottolineato che crede che una terza dose del vaccino contro il coronavirus dovrebbe essere obbligatoria per infermieri, medici e tutto il personale ospedaliero e delle case di cura. Roberto Speranza, in un’intervista al quotidiano La Repubblica, ha anche sottolineato di non voler usare il termine “modello italiano”, ma è un dato di fatto che il suo Paese sia stato il primo ad attuare un provvedimento per l’uso obbligatorio dei permessi verdi . essere vaccinati in tutti i luoghi di lavoro”.

Il capo del Ministero della Salute, infine, ritiene che uno dei motivi per cui, finora, in questa fase della pandemia, l’Italia è riuscita a ridurre, in una certa misura, l’aumento dei casi, è che “la sicurezza e la prevenzione le misure non sono mai state del tutto abolite, ad esempio resta sempre in vigore l’obbligo di utilizzo delle mascherine al chiuso”.

Aroldo Giovinco

"Amante della musica aspirante. Scrittore. Avido esperto di birra. Lettore pluripremiato. Studioso di social media. Esperto di cibo a misura di hipster. Pioniere della TV."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.