Cinque cose da sapere su Hugo Ekitike, il nuovo acquisto del Paris Saint-Germain

Le versioni PSG di Luis Campos e Christophe Galtier hanno nuovi acquisti. Il club della capitale annuncia ufficialmente l’arrivo di Hugo Ekitike, sabato 16 luglio in twitter. L’ex Rémois è in prestito, con opzione di riscatto, fino a fine stagione. Franceinfo:sport vi porta alla scoperta del nuovo attaccante del Paris, che a giugno festeggia i suoi 20 anni.

Reims puro prodotto

Hugo Ekitike ha lo Stade de Reims nel sangue. Nato a City of Kings nel 2002, è entrato nell’accademia del club all’età di 11 anni, dopo aver toccato il suo primo pallone al MJEP Cormontreuil, nell’area di Reims. Con lo Stade de Reims ha firmato il suo primo contratto da professionista, a giugno 2020, prima di esordire in biancorosso tre mesi dopo, ad ottobre, in una sconfitta contro il Lorient. Sono seguite ventotto partite, fino alla sua ultima partita con il Reims, contro il Nizza, per la 38a e ultima giornata della stagione 2021-2022.

Prestiti imprevisti in Danimarca

Per la sua unica e unica esperienza lontano dalla sua città natale, Hugo Ekitike si è concesso un’incredibile avventura di sei mesi in Danimarca. A fine 2020, dopo essersi accontentato di poche partite in Ligue 1, decide di lasciare temporaneamente il suo club in cerca di tempo da giocare, la Direction Vejle, in Danimarca e la Superligaen. “Partendo a 18 anni, in un campionato come quello danese, quando non ha mai lasciato il bozzolo di famiglia… bisogna essere armati. Mostra bene il suo stato d’animo”, ha detto all’AFP a novembre il suo allenatore al Reims, Franck Chalençon. Ekitike ha giocato 11 partite e segnato 3 gol, prima di tornare alla Marna.

Nomination ai Golden Boy Award 2022

La qualità dell’Hugo Ekitike ha attirato l’attenzione in Europa. Il suo nome è stato difeso a metà giugno dal quotidiano italiano Tutto Sport nella lista dei 100 giocatori nominati per il trofeo Golden Boy 2022, che consacra i migliori giovani under 21 che giocano nel vecchio continente.

Il neoparigino accompagna giovani stelle del calcio come Jude Bellingham (Borussia Dortmund), Nuno Mendes (PSG) o anche Pedri (Barcellona), il campione in carica. Ci vediamo il 15 ottobre per vedere se sarà uno dei 20 finalisti.

Gigante in campo

Nel cortile, Hugo Ekitike non passò quasi inosservato. Da un’altezza di 89 metri, domina i suoi compagni di squadra e molte difese. Questa dimensione impressionante non gli impedisce di scommettere sulla sua velocità e movimento, come ha spiegato Franck Chalençon all’AFP: “Fin dall’inizio abbiamo visto che aveva qualità innegabili (…) Aveva già questa facilità, questa fluidità e la qualità dei suoi movimenti era già molto attraente per la sua età.

La prima parte calda della stagione 2021-2022

Hugo Ekitike si è rivelato alla Ligue 1 all’inizio della scorsa stagione. All’insaputa degli appassionati di calcio, si è distinto fin dal primo incontro. Autore di 9 gol e 2 assist in 17 partite, il giovane Rémois si è affermato come titolare indiscusso in attacco, all’età di 19 anni. Una buona forma che gli ha permesso di guadagnarsi il posto in Francia U20, dove è stato regolarmente selezionato dallo scorso autunno, ma anche all’Espoirs. Nonostante lo stallo nella seconda metà della stagione principalmente a causa di un infortunio alla coscia, Ekitike ha continuato a stupire. Fino a quando non ha catturato l’attenzione del gigante Paris, con il quale avrebbe scritto il resto della storia.

Riccarda Fallaci

"Imprenditore. Comunicatore pluripremiato. Scrittore. Specialista di social media. Appassionato praticante di zombie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.