David Sassoli – Muore il presidente del Parlamento europeo

Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, italiano, è morto pochi giorni dopo essere stato ricoverato in ospedale il 26 dicembre a causa di un malfunzionamento del suo sistema immunitario, ha annunciato oggi il suo portavoce.

“Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, è morto all’1:15 dell’11 gennaio all’ospedale di Aviano, in Italia, dove era in cura”, ha detto su Twitter il portavoce Roberto Quillo.

Azioni – Considerazioni sulla revoca delle restrizioni – Cosa si applicherà a stadi, ristoranti e musica

“La data e il luogo della sua sepoltura saranno annunciati nelle prossime ore”, ha aggiunto.

Lunedì il portavoce presidenziale del Parlamento europeo ha annunciato che David Sassoli era stato ricoverato in ospedale “per gravi complicazioni dovute a un sistema immunitario disfunzionale” e la cancellazione delle sue attività ufficiali.

E’ stato ricoverato di nuovo

David Sassoli, che era stato precedentemente curato per la leucemia, era stato ricoverato in autunno in ospedale per una polmonite, che lo ha costretto a saltare l’EP per diverse settimane.

Il mandato dell’ex giornalista e conduttore televisivo in Italia, presidente del PE dal 2019, scadrà questo mese, a metà di una legislatura di cinque anni.

Chi è quello

David Maria Sassoli è nato a Firenze nel 1956. Negli anni ’70 ha studiato scienze politiche all’Università di Firenze. Ha iniziato la sua carriera giornalistica collaborando con piccoli giornali e agenzie di stampa locali prima di essere assunto dal quotidiano Il Giorno. È iscritto all’albo dei giornalisti professionisti dal 3 luglio 1986.

Nel 1992 diventa giornalista del TG3 e contemporaneamente collabora con Michele Santoro alla presentazione di diversi programmi televisivi come “Il rosso e il nero” e “Tempo reale” . . Nel 1996 diventa conduttore del programma “Cronaca in diretta”. Dopo pochi anni è diventato il principale presentatore del TG1, ottenendo il riconoscimento come uno dei giornalisti più apprezzati e di spicco del Paese. Nel 2007, quando Gianni Riota viene nominato nuovo direttore del TG1, Sassoli diventa vicedirettore.

Carriera politica

Nel 2009 Sassoli ha lasciato la carriera giornalistica per dedicarsi alla politica e si è unito al Partito Democratico di centrosinistra, partecipando alle elezioni europee del 2009 nel centro Italia. Il 7 giugno è stato eletto in parlamento con 412.502 voti e ha ottenuto il maggior numero di voti nel distretto discendente. Dal 2009 al 2014 è stato leader del suo gruppo di partito al Parlamento europeo.

Alle elezioni del Parlamento europeo del 2014, Sassoli è stato rieletto al Parlamento europeo con 206.170 voti. Le elezioni sono state contrassegnate da una buona prestazione del Partito Democratico, che ha ottenuto il 41% dei voti.

Il 1° luglio 2014 Sassoli è stato eletto Vice Presidente del Parlamento Europeo con 393 voti, diventando il secondo candidato socialista per numero di voti. Oltre alle sue funzioni nel comitato, è membro del Gruppo interpartitico sull’estrema povertà e sui diritti umani.

Presidente del Parlamento Europeo

Alle elezioni europee del 2019 in Italia, Sassoli è stato rieletto dal Parlamento europeo, con 128.533 voti. Il 2 luglio 2019 è stato nominato dall’Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici nuovo Presidente del Parlamento Europeo. Il giorno successivo Sassoli fu eletto presidente del parlamento con 345 voti favorevoli, in sostituzione di Antonio Tagiani. È il settimo presidente italiano del Parlamento europeo.

Vita privata

David Sassoli è sposato con Alexandra Vittorini e ha due figli, Julio e Livia.

AADE – 20 domande e risposte per dichiarazioni separate

Seguire in Google News ed essere il primo a conoscere tutte le novità

Alberta Trevisan

"Analista certificato. Esploratore a misura di hipster. Amante della birra. Pioniere estremo del web. Troublemaker."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.