Distretto italiano, una “città” abbandonata per volontà di MS13

La polizia effettua pattuglie; i membri della banda si nascondono. Quando l’auto della polizia è partita, sono tornati al posto di guardia. Lì, i membri della banda gestiscono quasi tutti gli affari

I residenti, la polizia e i militari assegnati al Distretto Italiano riconoscono espressamente che questa comunità nel comune di Tonacatepeque è stata abbandonata, se non consegnata, ai membri della Mara Salvatrucha (MS-13), alla clica DLS (Distritos Locos Salvatrucha ).

L’arrivo delle forze di sicurezza è stato come uno “schiaffo da pagliaccio” o un “verbale compatto” hanno detto le fonti che erano insoddisfatte degli ordini che avevano ricevuto o che non potevano più sopportare i membri delle bande nelle loro case.

Ad esempio, residenti e polizia hanno affermato che, l’11 novembre precedente, al culmine dell’aumento delle uccisioni, 500 membri delle forze di sicurezza hanno preso d’assalto il Distretto italiano.

Sono stati tutti addestrati all’ingresso della comunità e hanno istituito un posto di comando lì. Ma mezz’ora prima, un elicottero della polizia stava sorvolando la zona. Era chiaro che il ‘post’ (scout) ha visto la formazione di agenti di polizia all’ingresso. E i membri della banda scappano.

Questo potrebbe interessarti: I membri della banda di La Paz tengono più di $ 6.000 in banca

E, secondo fonti, i membri della banda di quel luogo avevano informatori dalla deviazione a Tonacatepeque, sull’autostrada Troncal del Norte. Da lì è iniziato il monitoraggio degli spostamenti delle forze dell’ordine e dell’ingresso di persone che non sono della zona. I “Post” sono in ogni sezione. E intorno al posto di polizia effettuano una sorveglianza 24 ore su 24, secondo gli agenti di polizia.

Sopra bisogna aggiungere che nel trasporto collettivo effettuano anche la sorveglianza. E la polizia non lo ha ignorato.
Fonti hanno confermato che l’11 novembre, a parte il sequestro di 49.295 dollari e i due sospetti arrestati per possesso di quella somma di denaro, non c’erano stati ulteriori arresti.

Secondo fonti della polizia, il distretto italiano è diventato un rifugio sicuro per membri di gang di alto rango, come quello della Nueva Concepción che si è spostato nella zona con una troupe di guardie del corpo.

Infatti, El Diario de Hoy era convinto che, poiché il Distretto italiano era diventato un rifugio per i membri della banda, lo chiamassero “The City”.

Attività nel Distretto italiano gestite da membri di cosca

L’11 novembre il governo ha annunciato grandiosamente il sequestro di $ 49.295 che hanno trovato in un’impresa di pompe funebri che opera nel Distretto d’Italia. L’account Twitter della Polizia Civile Nazionale (PNC) mostra due uomini dall’aspetto giovane, arrestati per non essere stati in grado di giustificare l’origine legale del numero.

Anche lo stesso Nayib Bukele ha commentato la confisca di denaro nella comunità, assicurando che nella confisca di denaro ai criminali si vedano solo dollari, non bitcoin, la cui circolazione o transazioni sono promosse dal suo governo attraverso il Portafoglio Chivo.

Leggi anche: “Se torniamo in El Salvador, verremo uccisi”, la famiglia cerca rifugio in Belgio

Tuttavia, nel Distretto italiano, le organizzazioni criminali che controllano il territorio hanno formato un’intera struttura economica con attività che appaiono legali a chi è esterno alla comunità.

Uno dei più notevoli, hanno detto fonti della polizia, era la pupusería. Il più grande del posto. Ha funzionato su proprietà statali, dove un tempo operava l’ufficio statale, hanno detto.

E lo Stato sa della confisca dei beni. Secondo i residenti locali e la polizia, circa 5
o 6 anni, un funzionario o un impiegato del Ministero degli Interni è venuto a verificare ma non ha detto nulla.
Puusería continua, dicono.

Un’altra attività in cui i membri delle bande sembrano avere successo è la vendita di pollo fritto e acqua pulita e in bottiglia che distribuiscono ai vicini o attraverso i negozi locali.

Molti dei negozi operanti nella comunità appartenevano anche a MS-13 o comunque a parenti dei componenti della banda. E non pagano l’estorsione. Il resto, i cui proprietari non hanno legami con la banda, devono pagare quello che viene chiamato l’affitto della banda.

MS-13 del Distretto italiano ha anche acquisito un’attività di distribuzione di gas propano, affermano le fonti. Infatti, dicono, la stessa organizzazione criminale controlla diverse chiese evangeliche.

Controllano il trasporto interno come in altre aree

Non è una novità in molti posti, le bande gestiscono l’attività di trasporto.
persone in veicoli, come i taxi. Entrambe le bande lo fanno in città diverse.

A Tonacatepeque, nel centro di quella città, c’è MS-13, responsabile di permettere, passaparola,
l’afflusso di auto private di chi si guadagna da vivere lavorando così.

Devono prima fornire una sorta di premio o pagamento del diritto, che può ammontare a diverse centinaia di dollari. Quindi vengono lasciati a pagare le tasse settimanali alla banda. Anche chi non vuole pagare non può lavorare.

Pure: FOTO: Arrestato in Honduras “El Apocalipsis”, leader del Mara Salvatrucha, che da 25 anni commette crimini

Questo è successo anche nel centro di Apopa, ha detto una fonte della delegazione di polizia, dove la banda di 18 Revolution ha una piccola flotta di veicoli.

I membri della banda hanno anche i propri veicoli; ovviamente, a nome della bambola. Questo è successo anche in alcune colonie di Soyapango, a La Campanera, per esempio. Secondo i residenti del luogo, i membri della banda sanno che molti conducenti su piattaforme digitali non osano andare in quei luoghi. Ed è usato da gruppi criminali.

inefficacia della polizia

“Abbiamo effettuato un raid della polizia nell’Urbanización Distrito Italia, Tonacatepeque, per identificare i membri di un gruppo criminale che ha commesso crimini nella zona, non concederemo un cessate il fuoco ai criminali”, ha scritto il PNC, alle 4:02 del mattino in Novembre. 11. Novembre sul suo account Twitter.

Alcuni utenti del social network hanno criticato il fatto che la Polizia abbia scritto che “l’attentato
per identificare”; mentre una fonte della polizia ha descritto l’attacco come un tentativo di mostrare azione di fronte alle escalation di omicidi che la banda aveva effettuato 48 ore prima.

L’escalation di violenza ha portato a 45 morti in tre giorni. La maggior parte dei crimini sono commessi in
il dipartimento di San Salvador.

Diverse fonti della polizia hanno riferito a El Diario de Hoy che le vittime non erano membri di bande o persone associate a questa struttura criminale.

In effetti, gli esperti di sicurezza affermano che il picco di omicidi ha chiarito ancora una volta che le bande di potere devono aumentare o diminuire le uccisioni.

Specialmente: Il patto di Nayib Bukele con le bande rotto: il motivo dietro l’ondata di omicidi in El Salvador

Alcuni ricordano addirittura presunte trattative tra l’attuale governo e le cosche, venute alla luce in inchieste giornalistiche come quelle pubblicate su El Faro.

Secondo una fonte della polizia, la polizia sa dove si trovano i membri della banda, chi sono i capi, quali attività svolgono, ma ha l’ordine di non molestare i membri della banda.

Ciò ha causato alcuni problemi tra i capi della polizia della zona, hanno detto gli informatori. “Ci sono quelli che non sono d’accordo con questo fallimento della polizia”, ​​ha detto una fonte della polizia.

“Anche circa un anno fa hanno dato ordine che il luogo dove dovrebbero esserci alcune tombe segrete e forse una ventina di cadaveri non dovesse più essere trattato”, ha detto il comando di polizia di Apopa.

Fonti confermano che dall’11 novembre c’è stato un gruppo di agenti di polizia della Sottodirezione
Le Tattiche Operative (STO) sono più frequenti nel Distretto Italiano, ma sono solo presenti.

Sostengono infatti che nel raid dell’11 novembre che ha utilizzato circa 500 oggetti, non ci sono stati arresti, a parte due soggetti i cui soldi sono stati sequestrati.

Aroldo Giovinco

"Amante della musica aspirante. Scrittore. Avido esperto di birra. Lettore pluripremiato. Studioso di social media. Esperto di cibo a misura di hipster. Pioniere della TV."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.