I trottatori serbi hanno vinto in Svezia e in Italia, solo l’ippodromo “Vansen” di Parigi rimane un sogno! VIDEO

Hercule De Sajan, un corridore serbo, alla guida di Peter Zadel, ha vinto domenica la gara di 2140 metri (partenza in gomma) all’autodromo di Halmstad in Svezia, con un tempo medio di 1:17,2 km. L’educazione alla corsa serba è di nuovo sul trono vincente in Europa!

Queste sono grandi cose per la Serbia e forse uno stimolo per alcuni piccoli allevatori a “portare i loro animali domestici” all’estero, come ha fatto il magazzino Animal Trade, il cui primo uomo è stato un noto avvocato di Belgrado e membro del consiglio dell’Associazione serba di trotto (SKSS ). ) Tomislav Visnjic.

foto: Printscreen Sputniknews.com

Osservando il rapporto tra ricompensa e qualità della testa, è sorprendente quanti allevatori investano nell’allevamento domestico, acquistando teste, stalloni, semi… E tutti coloro che combattono nell’ippodromo in Serbia per i trofei e il più delle volte per premi molto modesti. Aleksandar Jankulov, amministratore della pagina Facebook “Association of Trotter Lovers of Serbia”, ha scritto di sperare che la cavalla francese in Serbia dia alla luce la prole che vedremo in futuro presso il famoso ippodromo di Parigi “Vansen”, che è ancora un sogno ancora realizzato.

Vinse anche Sapphire AT (pilota F. Pisačane), ma a Trieste, primo cavallo serbo a vincere in Italia, insieme a Francia e Svezia, nazioni leader nello sprint in Europa. Aleksandar Dimitrijevi è stato ufficialmente il miglior allenatore di trottatori l’anno scorso e ora ha dimostrato di essere un ottimo allenatore. La corsa era a 1660 metri, per un montepremi di 3.080 euro.

Al principale ippodromo europeo per pedoni “Vansen” di Parigi, la cavalla Flame Du Gette di sette anni, che è stata la prima favorita (quota sul contatore PMU 3.2), ha ricevuto la cosiddetta Monte Race più grande e costosa ( cavalcate esclusivamente al botteghino) a Cornulia a quota 2.700 metri con un montepremi di 700.000 euro. È una cavalla con un pedigree straordinario, poiché suo padre è un famoso trottatore francese, Red Cash. era guidata da Antoine Wiels, addestrato da Thierry Duvaldestin, e di proprietà del magazzino “Saint Martin”. Il tempo vincente nella famosa Riesla nera di Parigi è una media di 1:11,90 per chilometro. La vincitrice dell’anno scorso, la cavalla di 11 anni Bahia Kvesnot (il pilota Matthew Abrivard) è ora solo quarta.

Il volto di Borbone
foto: Profimedia

Nello stesso luogo, domenica 30 gennaio, si terrà la corsa di trotto più grande e costosa del mondo, il Pri d’Americ (un milione di euro di montepremi), e tutti aspettano di vedere se lo straordinario trottatore prenderà sul Time Bourbon e lo svedese Björn Gup potrebbero vincere per la terza volta consecutiva ed è sicuramente quello che farà la più grande star mondiale tra i corridori sulka, la leggenda francese Jean-Michel Bazir.

Il Congresso della European Trotting Federation (UET) avrebbe dovuto tenersi a Parigi la prossima settimana, ma è stato posticipato al 22 giugno a causa della pandemia di coronavirus.

I premi vengono pagati per tutti i giorni di gara che gareggiano a Belgrado

Mihajlo Vasić, membro del consiglio della Serbian Gallop Federation (SGS), ha detto al Corriere che i premi sono stati pagati per tutti i sette giorni di gare dell’anno scorso a Belgrado. Solo i galoppatori correvano, perché i trottatori non avevano pagato i loro debiti.

Questa settimana abbiamo pagato i premi anche per gli ultimi due giorni di gara, quindi abbiamo mantenuto la parola data. Tutti gli ufficiali di gara sono pagati, così come tutti coloro che sono tecnicamente coinvolti nell’organizzazione della gara a qualsiasi titolo. Ho visto che a molti cavalieri non piaceva il fatto che l’ippodromo di Belgrado fosse stato rianimato, quindi hanno cercato di sminuire il nostro lavoro e alcuni addirittura ci hanno guardato con ridicolo, i più mostrando la loro malizia e gelosia. Finché non ci sono gare, o ci sono solo pochi giorni di gara all’anno, allora va tutto bene. Ma a loro non importa, quello era e sarà in futuro, e ci stiamo preparando per la nuova stagione dove ci aspetta il 100° Jubilee derby. – disse Vasi.

Mihajlo Vasi
foto: Facebook

A proposito, Mihajlo Vasić, che ha anche una preziosa esperienza di allenatore in Germania, è all’Ippodromo di Belgrado quasi ogni giorno dalla mattina alla sera. Con suo fratello Branislav, che un tempo era un famoso fantino, ha 14 cavalieri in addestramento nel circolo delle scuderie dell’ippodromo vicino a Careva uprija, oltre a un maneggio, con cui, come sottolinea, è il suo più grande piacere .

Dragan Ilić, consigliere di endeković

Il leggendario fantino Dragan Ilic Zverka, salito alla ribalta in Germania all’ippodromo di Gelsenkirchen, sarà l’advisor nella nuova stagione e, se necessario, l’allenatore del fantino da lavoro di Sabac Bojan Sendekovic, che ha avuto più successo in Serbia negli ultimi dieci anni .

Ilic ha recentemente visitato il fienile vicino a Shendekovic presso l’ippodromo Sabac con il veterinario Boro Jovanovic, e in quell’occasione è stato raggiunto un accordo di principio sulla cooperazione. endekovic ha di gran lunga il maggior numero di cavalli in addestramento in Serbia e ne possiede molti, quindi l’aiuto dell’esperto Ilić, che ha lavorato in Germania prima di andare in pensione e come allenatore autorizzato, sarebbe il benvenuto.

Nir Poet, Fanpalast e il miglior giocatore del derby Wolf

L’handicapper al galoppo ufficiale della Serbia, Milana Dudić, ha annunciato un handicap generale all’inizio dell’anno, e i galoppini meglio classificati sono: a due gambe: Wolf 72, Fanpalast 80 a tre gambe e più anziani: Nir Poet 82.

È interessante notare che gli handicap sono pubblicati dall’handicap indipendente di Belgrado, Aleksandar Božanić Futer, e da una giuria, ma solo per uso interno. L’handicap generale di Božanić si presenta così: Wolf 83, Fanpalast 87,5, Nir Poet 87.

Corriere sportivo / L. Delic


Corriere

Corrado Bellini

"Amichevole appassionato di Internet. Creatore. Appassionato di zombie impenitente. Imprenditore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.