Il lavoro chiede un’indagine urgente sull’incontro privato di Johnson con l’ex agente del KGB

La vice leader laburista Angela Rayner e la segretaria ombra della casa Yvette Cooper firmare insieme la lettera al neo-cancelliere del Ducato di Lancaster, Keith Molthouse, (ministro di secondo livello al governo), chiedendo un’indagine completa sulla questione sollevando questioni di sicurezza nazionale.

La lettera si riferisce specificamente allo “scioccante disprezzo della sicurezza nazionale” da parte della Gran Bretagna e avverte che se si scopre che Boris Johnson ha violato le regole e messo in pericolo la sicurezza nazionale, deve lasciare Downing Street immediatamente e “affrontare tutte le conseguenze della legge”.

QUELLO osservatore britannico aveva rivelato nel 2019 che, un anno prima e mentre prestava servizio al Ministero degli Esteri britannico, Johnson aveva avuto un incontro privato con il magnate russo ed ex agente del KGB Alexander Lebedev in un castello italiano a Perugia, senza altri funzionari o guardie di sicurezza presenti.

Ma non è stato fino a mercoledì scorso – il giorno prima che si fosse finalmente dimesso di fronte alla “ribellione” dei conservatori – Boris Johnson pubblicamente riconosciuto che l’incontro si è effettivamente svolto.

Johnson aveva incontrato il magnate russo durante una festa del fine settimana nel 2018 in un castello nella città italiana di Perugia, di proprietà di Yevgeny Lebedev, figlio di un ex agente del KGB.

L’incontro a porte chiuse è arrivato poco dopo la conclusione di un incontro dei ministri degli esteri della Nato, nel mezzo di una crisi che ha infiammato le relazioni anglo-russe. tentato omicidio da un ex doppiogiochista Sergej Skripal e sua figlia Yulia con l’agente nervino Novichok a Salisbury.

La lettera di Labour a Keith Molthaus richiedeva un’indagine completa sul “livello di rischio per la sicurezza e sulla potenziale divulgazione di informazioni sensibili”.

Vuole anche pubblicare una valutazione dell’intelligence sulle implicazioni dell’incontro per la sicurezza umana, “incluso se Johnson abbia preso documenti dall’incontro della NATO” [και] È possibile che il suo telefono sia stato sotto controllo”.

Riguardo all’incontro c’erano accuse che Alexander Lebedev stava cercando di personalizzare telefonata tra Johnson e il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, durante la festa. Lo stesso Lebede la scorsa settimana ha negato le accuse.

Nuove accuse secondo cui Johnson ha abusato del suo potere di fare sesso con una giovane donna

Gli scandali che circondano Boris Johnson sono infiniti e allo stesso tempo un articolo del Sunday Times ha rivelato la denuncia di una donna secondo cui Boris Johnson, quando era sindaco di Londra, “abusava del suo potere” per fare sesso con lei. rapporto sessuale e poi prova a indicarlo Municipio.

Il caso riguarda 2008quando l’ormai dimesso primo ministro britannico aveva 43 anni, sposato con quattro figli e il denunciante, che non può essere nominato per motivi legali, si era appena laureato.

La donna, secondo i giornali britannici, si è recentemente trasferita a Londra trovata lavoro rilassante ed è stato coinvolto come volontario nella campagna elettorale del sindaco di Londra dal sig. Johnson.

Il denunciante ha chiesto anni dopo di parlare con il sig. Johnson. Lo ha incontrato in carica parlamentare il 7 novembre 2017, quando era ministro degli Esteri e il movimento #MeToo era in pieno svolgimento.

Alla riunione ha registrato segretamente la loro conversazione.

Gli ha detto che era “davvero sconvolta” per aver fatto sesso con lei, dicendo che si considerava un esempio di come qualsiasi donna che entra nel palazzo del parlamento possa potenzialmente cadere vittima della seduzione di un uomo potente.

Gli spiegò che si sarebbe “difeso da solo” e poi descrisse come nove anni prima si erano incontrati nel suo ufficio parlamentare su suo invito per un drink. Alla domanda se ricorda i dettagli, Johnson ha detto di sì.

Pubblicazioni da Orario della domenica il loro sito web include anche un estratto di un minuto da una registrazione del dibattito del 2017.

Nella citazione, il sig. Johnson ha riconosciuto di aver raccomandato al denunciante di farlo distribuzione al municipio di Londra. Ha anche detto di essere deluso dal fatto che la donna non abbia ottenuto la posizione alla fine. Come ha aggiunto, la recluta è stata rifiutata dal suo allora collega municipale Keith Malthouse, che pochi giorni fa è stato collocato nel gabinetto di “servizio” del Primo Ministro uscente.

Si sente persino Boris Johnson ammettere che uno dei motivi per cui l’assunzione è stata interrotta, tra le altre cose, è stata la scoperta del signor Malthouse che il candidato “aveva un rapporto molto amichevole” con lui.

Tuttavia, il signor Johnson è stato anche sentito dire che lo avrebbe fatto non appropriato per promuoverlo al lavoro in modo “anomalo”.

La pubblicazione osserva che questo è un altro esempio di Mr. È Johnson che usa l’influenza politica per promuovere le donne con cui fa sesso, come la sua attuale moglie Carrie Simmonds e la sua ragazza Jennifer Arcuri.

Il documento ha aggiunto che le nuove rivelazioni creerebbero pressioni per espandere le denunce contro Johnson da parte delle autorità etiche competenti in parlamento o municipio.

La donna si avvicinò per prima a loro Orario della domenica ad aprile, ma alla fine ha deciso di sporgere denuncia la scorsa settimana, ritenendo che il pubblico avesse bisogno di sapere cosa stava succedendo.

In una clip audio sul sito web del Sunday Times, si può anche sentire Johnson imprecare con rabbia e dire che era impegnato quando la donna ha affermato che stava evitando di incontrarla.

Tuttavia, si è difeso nella riunione del 2017, dicendo di non aver agito in modo maligno, inappropriato o aggressivo e alla fine si è scusato con il denunciante per la sua “insensibilità” e la sofferenza causata dal caso.

Vice Downing Street ha detto che la denuncia non riguardava il suo incarico di primo ministro e non c’era alcun commento sulla sua vita personale.

Alberta Trevisan

"Analista certificato. Esploratore a misura di hipster. Amante della birra. Pioniere estremo del web. Troublemaker."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.