Inter Cagliari 4-0 – Calcio – Italia

Il pezzo forte è di nuovo il “nerazzuro”! QUELLO Tra fare le foglie e le piume Cagliari, sciogliere con 4-0 e tornare saldamente al primo posto Un campionato, capitalizzando il passo falso del Milan alla Dacia Arena.

In qualche modo, la sua squadra Simone Inzaghi raggiunto 40 punti, ero a +1 su Milano, a +3 dall’Atalanta ea +4 dal Napoli. 10 gol segnati da arpa in campionato, mentre Alexis Sanchez ha segnato per la prima volta in 7 mesi in Serie A. Gli ospiti restano a loro volta in zona retrocessione con 10 punti, con la loro posizione Walter Maccari è in pericolo.

Aveva un’immagine per tutta la partita. QUELLO Tra con la palla tra i piedi, costantemente intorno o nella sua area Cagliari, che prova a giocare in contropiede ma fa fatica a passare in mezzo. QUELLO Lutearo Martines con un colpo di testa da corner Tsalhanoglou darsela a gambe Cranio ad aprire le marcature al 29′ e rompere… il muro della squadra sarda. Difesa Cagliari sembra resistere, con punteggi a 1-0, ma esponendolo Cranio alla fine del giro, che si è ribaltato nel tentativo di tagliarlo Damfris. L’arbitro mostra la palla bianca, da dove viene? arpa non ha segnato per la seconda volta quest’anno (ss. beccato da Kranio), dopo il derby con Milano e il punteggio rimane così.

QUELLO Cagliari sono fuggito per ora, ma Tra si… non si ferma! Attacchi completi e fasi consecutive in casa avversaria, con lui Alexis Sanchez segnare con un terribile tiro al volo dopo il suo cross barile per 2-0. L’acqua è entrata in trincea, i nerazzurri non staccano i piedi dal gas e… traboccano il punteggio. inizialmente, Tsalhanoglou con un terribile tiro da fuori area a mandare la palla al “ragno” per dare aria ai tre gol della sua squadra in 66′. E due minuti dopo, arpa ha compensato i rigori sbagliati, ha segnato con un punto pungente nel quattro a quattro dopo il suo secondo assist barile per 4-0, che è sopravvissuto fino alla finale soprattutto a causa della sua terribile operazione Cranio, che ha davvero lottato da solo…

17° programma della partita:

venerdì 10/12

Genoa-Sampdoria 1-3
(78 ‘Destro – 7′, 67′ Gabbiadini, 49’ Caputo)

sabato 11/12

Fiorentina-Salernitana 4-0
(31′ Bonaventura, 51′, 84′ Vlachovic, 90′ Male)

Venezia-Juventus 1-1
(55′ Aramou – 32′ Morata)

Udinese-Milano 1-1
(17′ Beto – 90′ + 2′ Ibrahimovic)

domenica 12/12

Torino-Bologna 2-1
(24′ Sanabria, 69′ Sumaoro-79′ su penna. Orsolini)

Hellas Verona-Atalanta 1-2
(22 ‘Simeone – 37′ Mirantsuk, 62’ Kupminers)

Napoli-Empoli 0-1
(71′ Koutrone)

Sassuolo-Lazio 2-1
(63′ Berardi, 69′ Raspadori – 6′ Tzagani)

Inter-Cagliari 4-0
(29′, 68′ Lautaro Martines, 50′ Sanchez, 66′ Tsalhanoglou)

lunedì 13/12
Roma-Spezia (21:45)

Programma della prossima partita (18):

venerdì, 17/12
Lazio-Genoa (19:30)
Salernitana-Inter (21:45)

sabato 18/12
Atalanta-Roma (16:00)
Bologna-Juventus (19:00)
Cagliari-Udinese (21:45)

domenica 19/12
Fiorentina-Sassuolo (13:30)
Spezia-Empoli (16:00)
Sampdoria-Venezia (19:00)
Torino-Verona (19:00)
Milano-Napoli (21:45)

Segui bwinSPORT FM 94.6 su Google News sii il primo a conoscere le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo.

Aroldo Giovinco

"Amante della musica aspirante. Scrittore. Avido esperto di birra. Lettore pluripremiato. Studioso di social media. Esperto di cibo a misura di hipster. Pioniere della TV."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.