Nina Hoss e Cate Blanchett con “TÁR” a Venezia

La migliore attrice tedesca Nina Hoss può essere vista insieme alla due volte vincitrice dell’Oscar Cate Blanchett alla Mostra del Cinema di Venezia di quest’anno.

Il film “TÁR” dell’americano Todd Field, in cui Blanchett incarna un direttore d’orchestra, è uno di questi 23 film in concorso al Leone d’Oro nella città lagunare del nord Italia. Parti del film sono state girate alla Filarmonica di Dresda.

Martedì, dal 31 agosto al 10 settembre, è stata presentata la 79a edizione della Biennale del Cinema, il cui programma Alberto Barbera, Direttore della Biennale per il Cinema, insieme al Presidente della Biennale Roberto Cicutto. Si apre con il film “White Noise” del regista statunitense Noah Baumbach con Greta Gerwig, Adam Driver e Lars Eidinger, adattamento cinematografico del romanzo di Don DeLillo. Il presidente della giuria è l’attrice statunitense Julianne Moore.

Cinque dei film in concorso provengono dall’Italia e cinque dalla Francia. Penélope Cruz, che ha recitato nel film di apertura di Pedro Almodóvar Madres parallelas (“Madri parallele”) a Venezia lo scorso anno, recita in “L’Immensità” (“Infinity”) del regista italiano Emanuele Crialese.

Il regista di “Taxi Tehran” Jafar Panahi, il cui arresto è stato segnalato in Iran a metà luglio, è apparso con “Khers Nist (No bears)”, uno dei due film iraniani in concorso. Romain Gavras, figlio del leggendario regista Constantin Costa-Gavras, è rappresentato a Venezia con il film “Athena” sui conflitti sociali nelle periferie.

Emiliano Brichese

"Esploratore. Pensatore. Evangelista di viaggi freelance. Creatore amichevole. Comunicatore. Giocatore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.