“Occhi per piangere e nient’altro.” Hanno promesso di ristrutturare hotel e derubare milioni di pensionati, ora la polizia li ha accusati di iROZHLAS

  • Gli scienziati forensi hanno accusato di frode due persone dietro Prago Investment. Vendette obbligazioni al popolo e promise di ricostruire l’hotel Krkonoše, che non gli apparteneva affatto.
  • In totale, l’azienda ha raccolto 14,2 milioni di corone da dozzine di persone e un’azienda.
  • Secondo la risoluzione della polizia, che Radiožurnál ha avuto l’opportunità di vedere, non hanno mai voluto investire, stavano solo cercando di creare l’impressione di un progetto serio. “Usano i fondi selezionati per i propri bisogni”, è sicuro il criminologo.
  • Nessuno degli imputati ha commentato l’avvio del procedimento penale. Marcel Dohnal sta attualmente scontando una condanna per un altro crimine, Martin áva non ha risposto alle domande.




messaggio originale
Praga / Monti dei Giganti

Condividi su Facebook




Condividi su Twitter


Condividi su LinkedIn


Stampa



Copia l’indirizzo URL




Indirizzo abbreviato





Chiudere




Krkonoe Hotel Hnadi vrch | Foto: Vojtěch Srnka | Fonte: Radio Ceca

Sembra un solido piano di investimento. La società Prago Investment ha promesso di aggiornare il Brown Sea Hotel nelle montagne di Krkonoše e trasformarlo in un moderno centro di alloggi. Ha venduto milioni di obbligazioni a persone e ha promesso l’8 per cento di interessi.

Tuttavia, la società non possiede la proprietà e, secondo la polizia, non la ricostruirà affatto. “È stata una situazione di stallo per diversi anni. Non abbiamo ricevuto i soldi, siamo stati derubati”, ha detto una vittima a Radiožurnál. I redattori conoscono il suo nome completo, ma temendo per la sua stessa sicurezza non vuole essere nominato.


“Le ha dato dieci per il caffè.” Lo Stato recupera 666 milioni, società di proprietà di pensionati disabili indebitati

Leggi gli articoli


Ha investito in obbligazioni cinque anni fa con suo marito. “Ero molto disgustato, perché come persona normale ho perso molti soldi, così come mio marito. Non è stato un grosso problema, ma all’epoca mi bastava, ne ho presi 11.000. Sono in pensione, quindi ci affidiamo a lui in vecchiaia. È una grande delusione, occhi pieni di lacrime e nient’altro”, ha giudicato un investimento fallito. Fortunatamente, secondo lui, sta investendo anche in altri progetti.

Per Kamila V. della Boemia settentrionale, invece, questa è stata una prima esperienza di investimento. “Mio marito ed io eravamo a Janské Lázn, dove si stava costruendo una passerella in cima agli alberi. Ci siamo detti che l’hotel più vicino doveva guadagnare soldi”, spiega la motivazione per acquistare tre obbligazioni del valore di 300mila corone.

“All’inizio è stato positivo, hanno pagato gli interessi come avrebbero dovuto. E hanno pagato di più, se mai fosse successo. Alla fine, tuttavia, si è scoperto che abbiamo perso soldi. Poi la polizia ci ha contattato e ci siamo uniti alla criminalità di massa L’unica soddisfazione almeno è sedersi, se non altro”, ha detto.

Come hanno detto le due donne, una compagnia e altre 69 persone, per lo più anziani, hanno volato. Alcuni avevano più di 80 anni quando hanno investito nel progetto. Due anni dopo che il team di Radiožurnál ha indagato sulla questione dell’hotel, il caso è recentemente passato alla fase successiva.

“L’11 aprile 2022 le autorità di polizia hanno avviato un procedimento penale contro due persone fisiche per atti classificati come reati di frode commessi in complicità”, ha confermato a Radiožurnál Aleš Cimbala, portavoce della Procura municipale di Praga.

Chase e ‘cavallo bianco’

La risoluzione della polizia sull’avvio di un procedimento penale, che Radiožurnál ha avuto l’opportunità di esaminare, affermava che la polizia aveva accusato due delle figure principali della società: Martin áv e Marcel Dohnal.

“I due imputati si sono chiaramente resi conto che una tale ricostruzione non avrebbe avuto luogo, e questo business plan serve solo a dare l’impressione ai clienti interessati da un serio piano di investimento, che non avranno paura di investire il loro investimento”, hanno assicurato. scienziato forense.


Un altro caso di pensionato indebitato. L’azienda raccoglie 27 milioni di persone, non vedono mai più i soldi

Leggi gli articoli


Secondo loro, Juť e Dohnal non hanno rimborsato i feriti. “Invece, hanno utilizzato questi fondi selezionati per i propri bisogni”, hanno scritto gli investigatori. Secondo loro, Dohnal e ava ammontano a 14,2 milioni di corone da persone e aziende.

Grazie alle intercettazioni, la polizia è riuscita a capire come fossero divisi i loro ruoli. Il succo – sempre secondo gli inquirenti criminali – fungeva da cosiddetto cavallo bianco. A causa del fatto che non ha precedenti penali, è possibile creare “un’immagine di una società senza problemi con chiare intenzioni di investimento”. Dohnal aveva già avuto problemi con la legge in quel momento e attualmente sta scontando una condanna a otto anni nella prigione di Valdice.

Dov’è il succo?

Jus è stato accusato di aver lavorato in una villa a Nusle, a Praga, l’anno scorso. Quando Radiožurnál andò lì per incontrarlo, il controverso uomo d’affari Vlastislav ímský venne ad aprirlo.

“No, non ha mai lavorato qui”, ha detto l’uomo d’affari che una volta ha sostenuto Xena Praga. Con lui si potevano raccogliere centinaia di milioni di corone grazie agli ordini di scarpe sportive per i soldati.

Dopo un po’, però, ha ammesso di aver lavorato con ava in una casa: “L’ha fatto nel 2019 o nel 2020”.

In seguito aggiunse anche che áva era impiegato dalla compagnia di Rodinné domy Satalice. Nei suoi confronti è attualmente in corso una procedura fallimentare e ímský ha agito come amministratore delegato quattro anni fa.

Ha finito per descrivere la sua relazione con Ava come di successo. “So chi è, lavora qui, ma non ho alcun rapporto con lui. Non ho intenzione di consigliarti dove trovarlo”, ha detto.

Prago Investment vende obbligazioni e promette al pubblico un interesse dell’8%. Afferma di aver investito i loro soldi nella riparazione dell’hotel Hnědý vrch nei Monti dei Giganti. | Foto: Vojtěch Srnka | Fonte: Radio Ceca

Di conseguenza, i giornalisti si sono recati in via Hybernská a Praga, dove áva ha la residenza permanente secondo il registro delle imprese. Ma sulla porta di casa c’era solo un elenco di aziende e persone che avevano ufficialmente uffici lì.

“L’elenco delle società è qui da dieci anni. Ma dobbiamo cancellarle, perché la polizia chiama costantemente qui. Ad esempio, hanno cercato Marcel Dohnal qui circa un anno fa”, ha detto uno degli inquilini a Radiožurnál.

Jus non ha nemmeno risposto al numero di telefono. Fino alla pubblicazione di questo articolo, non aveva risposto alle domande inviategli dall’editore tramite e-mail e SMS. La rivista radiofonica gli ha chiesto perché avesse affermato l’anno precedente che “le società sono state vittime di reati” quando ora si accusava.

Tuttavia, ha dichiarato nel rapporto di polizia che stava “cercando di risolvere la situazione in qualche modo”.

Società di pensionamento per invalidità

áva è l’unico azionista della società dal 2016 Investimento di Praga. IN tuttavia, nell’aprile 2020 è stata rilevata dalla società italiana Free Cars. Jaroslav Dari Kutná Hora, un pensionato ufficialmente disabile, è ufficialmente dietro di lui. Tuttavia, il numero di telefono precedentemente composto da Radiožurnál è stato ora disattivato.


La polizia sta indagando su due fondazioni che raccolgono milioni per i bambini africani. Non è chiaro dove finiscano i soldi

Leggi gli articoli


Pertanto, i redattori hanno parlato almeno con suo fratello, che, secondo le sue parole, ha incontrato Jaroslav solo occasionalmente nel centro di Kutná Hora. “E’ difficile raggiungerlo. Recentemente ha cambiato numero, ci ho provato. L’ho incontrato solo quando stavo passeggiando dove abitava. Mi fermo lì, ma altrimenti non lo chiamerò”, ha detto Josef a Radiožurnál.

Dice che non sa molto degli affari di suo fratello. Z A causa del peggioramento delle sue condizioni di salute in quel momento (quando l’azienda riscrive, fai attenzione. o.) possono essere molte cose una cosa. Ma davvero non posso dire niente di più vicino a quello. Non conosco nemmeno l’hotel”, ha detto.

“Non credo che Jaroslav sarà in grado di orientarsi in cose del genere”, ha detto, riferendosi alle gravi condizioni di salute del fratello. In passato ha spiegato a Radiožurnál che suo fratello “dimenticava, non sapeva, aveva il morbo di Parkinson, era un uomo che era solo malato”.

Collina di cioccolato

L’attuale proprietario dell’hotel Hnědý vrch è la società praghese TBJ, ma il suo dirigente Jana Vondráčková Hrubá non ha voluto commentare la questione. “Ci fa male quando siamo collegati a questo caso”, ha scritto a Radiožurnál, affermando che le sue dichiarazioni del giugno dello scorso anno erano valide.

Ha affermato che Prago Investment non aveva nulla a che fare con TBJ. “Non li abbiamo mai incontrati”, ha detto due anni fa.

Ha aggiunto di averlo scoperto solo quando è stato interrogato in questura. Secondo lui, i rappresentanti di Prago Investment hanno visitato l’hotel, perché in quel momento si stava preparando la ricostruzione, e hanno offerto obbligazioni a investitori inesperti.

“Ci sentiamo addolorati perché ci stiamo preparando per i lavori di ristrutturazione, e di certo non ci aiuta quando qualcuno si avvicina che qualcuno ci sta usando per prendere soldi dalle persone”.

Martin Torkan

Condividi su Facebook




Condividi su Twitter


Condividi su LinkedIn


Stampa



Copia l’indirizzo URL




Indirizzo abbreviato





Chiudere




Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.