Per la prima volta i regolatori della Juventus in campionato giocano al nord

In Italia stasera (21:45) gli occhi di tutti sono puntati su “San Siro”, dove il Milan accoglie la Juventus nel suo 23esimo derby di Serie A.

Il derby di oggi tra Milan e Juventus potrebbe essere il decisivo per il titolo nel campionato italiano e i padroni di casa hanno la prima voce in capitolo. Sta a loro decidere se restare in corsa per il titolo o lasciare che l’Inter aumenti il ​​distacco, i tempi si avvicinano e il derby è tra di loro (6/2).

Il Milan in questa stagione sembra abbastanza convincente. Sembra che possa rimanere in corsa per il titolo fino alla fine, perché ha una squadra di livello, gioca un buon calcio e non ha… pressione europea. Qualcosa che gli ha permesso di andare oltre rispetto agli anni precedenti. Dopo 22 partite di campionato, è al secondo posto in classifica con 48 punti con 15 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte.

Gli avversari dello scudetto sono i detentori del titolo dello scorso anno, che in questa stagione sembrano inarrestabili e sono al primo posto in classifica con 53 punti con 16 vittorie, 5 pareggi e una sola sconfitta, avvenuta lo scorso ottobre. Lazio all’Olimpico.

Stasera, l’avversario del Milan, la Juventus, quest’anno ha messo su un incredibile periodo di forma scadente, partendo presto per il titolo. Ora è 5° in classifica con 41 punti (12 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte), 2 punti alla deriva dal 4° posto che lo ha eliminato in Champions League. Tuttavia, la “Big Lady” di stasera, a seconda della sua presenza competitiva, potrebbe in qualche modo porre fine alla corsa al titolo.

Se il Milan vincesse nel derby di oggi sarebbe vicino all’Inter, perché sarebbe -2. Questo unito al fatto che il derby tra di loro darà più interesse al campionato di Serie A. D’altra parte, se la Juventus vincerà i rossoneri, darà metà dello scudetto all’Inter.

Queste sono tutte ipotesi però. Stasera, al termine di questa gara, si vedrà se la squadra di Pioli “toccherà” l’Inter o se la squadra di Allegri regalerà lo scudetto ai “nerazzurri” dal 23 gennaio.

Corrado Bellini

"Amichevole appassionato di Internet. Creatore. Appassionato di zombie impenitente. Imprenditore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.