Un controverso giornalista russo è morto a Donetsk

Le informazioni più importanti

  • Il giornalista russo Andrei Babicki, un ex aspro critico del presidente Putin che ha sostenuto le autorità russe dal 2014, è morto a Donetsk all’età di 57 anni, secondo la stazione. BBC media russi.
  • La compagnia russa del gas Gazprom ha annunciato il ritiro dalla Germania e ha sospeso la sua partecipazione alla divisione tedesca di Gazprom Germania. Reuters ha riferito che non era chiaro come le azioni delle compagnie energetiche russe avrebbero influenzato la fornitura di gas naturale dalla Russia alla Germania.
  • I colloqui di pace russo-ucraini hanno compiuto alcuni progressi e Mosca sta preparando una risposta alla proposta ucraina, ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov. Secondo lui, Kiev mostra “una comprensione molto maggiore” della situazione in Crimea e nel Donbas.
  • Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha estromesso due ex comandanti dei servizi di sicurezza della SBU. Secondo lui, i generali “hanno infranto il loro giuramento e hanno tradito la loro patria”
  • Secondo un rapporto della Croce Rossa, entrambe le parti hanno concordato un piano di evacuazione per Mariupol. 54 autobus partono per la città.
  • Le truppe russe hanno preso il controllo della città di Izjum nella regione di Kharkiv, nell’Ucraina orientale, afferma la BBC sul suo sito web in lingua russa, riferendosi allo stato maggiore ucraino.

Monitoriamo anche la situazione in Ucraina giovedì 31 marzo:

Michela Eneide

"Pensatore. Appassionato di social media impenitente. Guru di viaggi per tutta la vita. Creatore orgoglioso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.