Al via le votazioni per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica

I deputati italiani inizieranno a votare per il nuovo presidente lunedì, dopo Silvio Berlusconi rinunciò al suo sogno di diventare il prossimo capo di stato.

Più di 1.000 parlamentari e rappresentanti regionali parteciperanno a un voto segreto speciale, descritto come simile alla nomina di un nuovo papa, che potrebbe passare attraverso diversi turni prima del successore Sergio Matarella, che dovrebbe dimettersi il 3 febbraio. Scelgo.

Il vincitore del mandato di sette anni ha bisogno di una maggioranza di due terzi nei primi tre turni di votazione. delle quattro maggioranza assoluta è sufficiente. Solo in tre casi nella storia delle elezioni sono comparsi nuovi presidenti al primo turno.

Berlusconi, che ha servito quattro volte come primo ministro italiano, non ha raccolto un sostegno sufficiente per la sua candidatura e ha scritto in una lettera accorata che in uno spirito di “responsabilità nazionale” aveva chiesto ai suoi sostenitori di “dimettersi” definendolo candidato. . .

È stato ricoverato in ospedale domenica per un controllo “di routine”, ha detto il suo portavoce, anche se due fonti hanno detto a Reuters che era in ospedale da giovedì e ci sono state notizie sui media italiani secondo cui la sua famiglia era preoccupata per la sua salute.

Le sue dimissioni hanno rimosso un ostacolo nei negoziati per un candidato reciprocamente accettabile tra i leader dei partiti politici. Tuttavia, nessun candidato chiaro è stato nominato a partire da domenica. Berlusconi, che guida Forza Italia, ha posto il veto all’approvazione dell’attuale premier Mario Draghi, sostenendo che l’ex capo della Banca centrale europea dovrebbe rimanere primo ministro fino alla fine della legislatura del 2023.

QUELLO Draghi, a cui è stato attribuito il merito di aver ripristinato la stabilità della scena politica italiana, è considerato un favorito, anche se non è garantito un ampio sostegno a causa dei timori che un trasferimento al palazzo presidenziale possa innescare elezioni anticipate.

La posta in gioco più critica è l’adesione del governo italiano riforma che sarà attuato per garantire le rate del fondo di ripresa post-pandemia dell’UE, di cui l’Italia è il principale beneficiario.

naftemporiki.gr con informazioni da Guardian

Alberta Trevisan

"Analista certificato. Esploratore a misura di hipster. Amante della birra. Pioniere estremo del web. Troublemaker."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.