Arrestato in Italia l’ex primo ministro catalano Carles Puigdemont

Il leader dei separatisti catalani vive da anni all’estero, fuggendo dall’accusa in Spagna. Ora è completamente intercettato in Italia. Se Carles Puigdemont sarà estradato a Madrid è aperto.

L’ex primo ministro catalano Carles Puigdemont è stato arrestato nell’isola mediterranea italiana della Sardegna. Il suo avvocato Gonzalo Boye ha scritto quel giovedì sera su Twitter. Anche l’avvocato belga di Puigdemont, Simon Bekaert, ha confermato che Puigdemont era stato arrestato.

Il motivo è stato il mandato d’arresto europeo emesso dalla Corte suprema spagnola nel 2019 contro i separatisti residenti in Belgio, secondo quanto riportato dal quotidiano “La Vanguardia”, citando informazioni provenienti da un tribunale di Madrid. È probabile che gli arresti rendano più difficile il dialogo avviato di recente tra il governo centrale spagnolo a Madrid e il governo regionale separatista di Barcellona per risolvere la crisi di lunga data.

La Spagna accusa Puigdemont e altri separatisti di ribellarsi, tra l’altro, a causa del referendum illegale sull’indipendenza in Catalogna il 1 ottobre 2017 e di tentare di separare il territorio. Puigdemont è una forza determinante nel campo separatista, che non consente una risoluzione negoziata del conflitto e vuole difendere l’indipendenza del territorio, se necessario, contro la resistenza di tutta la Spagna.

Il dialogo tra Madrid e Barcellona è difficile

Il suo partito JuntsxCat è un partner minore nel governo di coalizione di Barcellona di sinistra, il partito separatista ERC più moderato, che, a Pere Aragon, è il capo del governo regionale catalano. La scorsa settimana, Aragon ha ripreso il dialogo con il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez sul futuro della Catalogna. Entrambi furono aspramente criticati per questo, Aragon dagli implacabili separatisti, Sánchez dall’opposizione nazional-conservatrice.

READ  Liberata in Italia la vittima di un rapimento britannico

Puigdemont si era recato in Sardegna per partecipare a una riunione dei politici locali sardi indipendenti. Il quotidiano “El País” ha riferito che è stato trattenuto dalla polizia all’aeroporto della città di Alghero e sarà consegnato venerdì alla corte d’appello della città di Sassari, citando persone nei dintorni di Puigdemont. Il tribunale deve esaminare se Puigdemont sarà rilasciato o estradato in Spagna. La conferma dell’arresto da parte delle autorità italiane non era inizialmente disponibile.

Come membro del Parlamento dell’Unione Europea, Puigdemont gode di immunità. Tuttavia, il Parlamento dell’Unione Europea ha revocato l’immunità di Puigdemont e di altri due parlamentari separatisti della Catalogna. La Corte di giustizia europea del Lussemburgo (CGUE) ha respinto le tutele legali provvisorie richieste da Puigdemont sotto forma di sospensione dell’immunità. Presto ci sarà una decisione sulla questione principale.

Movimento urgente per ripristinare l’immunità di Puigdemont

Secondo l’avvocato belga di Puigdemont, Bekaert, sono in corso le iniziative per avviare un’azione legale contro gli arresti in Italia. Allo stesso tempo, è in preparazione un’istanza urgente per ripristinare l’immunità parlamentare alla Corte di giustizia europea, hanno detto gli avvocati della DPA venerdì sera. Questo dovrebbe essere archiviato se le autorità italiane non rilasciano immediatamente Puigdemont o addirittura avviano l’estradizione in Spagna.

Nella sua ultima sentenza, la Corte ha confermato che Puigdemont non dovrebbe essere arrestato o estradato fino a quando la controversia sull’immunità parlamentare non sarà finalmente risolta, ha affermato Bekaert. Si precisa espressamente che, in caso di arresto, può essere presentata una nuova domanda di ordinanza cautelare per ripristinare l’immunità parlamentare.

Dopo il referendum sull’indipendenza della Catalogna nell’ottobre 2017, Puigdemont, come molti dei suoi partner elettorali, è fuggito dal paese. Da allora, i tribunali spagnoli lo perseguitano. Nel 2018 è stato arrestato in Germania. Tuttavia, non vi è stata alcuna estradizione poiché l’Alta Corte dello Schleswig ha approvato l’estradizione solo con l’accusa di appropriazione indebita di fondi pubblici. La Spagna non sarebbe quindi stata in grado di accusarlo di ribellione e quindi ha revocato il mandato per il suo arresto in Europa.

READ  È l'unico sopravvissuto all'incidente della funivia - Eitan (6) torna in Italia - Notizie dall'estero

Aroldo Giovinco

"Amante della musica aspirante. Scrittore. Avido esperto di birra. Lettore pluripremiato. Studioso di social media. Esperto di cibo a misura di hipster. Pioniere della TV."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.