Inflazione “fredda” sui mercati europei – Stoxx 600 in calo del 2,7%, …

I principali mercati azionari europei hanno chiuso la settimana con pesanti perdite, in quanto in un clima negativo Annuncio della Banca centrale europea per stringere la sua politica economica, “freddo” da nuovo balzo dell’inflazione negli Stati Uniti.

Giovedì la BCE ha annunciato il primo passo del suo ciclo di inasprimento, con il primo rialzo dei tassi in più di 10 anni che ha toccato i 25 punti base, al prossimo incontro di politica monetaria di luglio, a cui seguirà un altro a settembre, possibilmente più alto, vale a dire di 50 punti base.

Allo stesso tempo, la banca centrale ha pubblicato la sua ultima previsione finanziaria, rivedendo ancora una volta la sua previsione al rialzo per la direzione dell’inflazione. In particolare, l’inflazione dovrebbe raggiungere quest’anno il 6,8%, ben al di sopra della previsione della banca del 5,1% a marzo, mentre l’inflazione dovrebbe scendere al 3,5% nel 2023 e al 2,1% nel 2024 (dal 2,1% e 1,9% degli anni precedenti ). stime precedenti).

Gli investitori, nel frattempo, sono rimasti sorpresi dai nuovi dati sull’inflazione negli Stati Uniti, accelerato dell’1% solo nell’ultimo mese, raggiungendo l’8,6% annuo, il livello più alto degli ultimi 40 anni.

Tornata in Europa, la banca centrale russa ha ridotto il tasso di interesse di riferimento di 150 punti base al 9,5% venerdì, poco prima dell’invasione dell’Ucraina.

In questo clima, l’indice paneuropeo Stoxx 600 è sceso del 2,69% a 422,71 punti, con il settore bancario che è crollato del 4,9%, registrando le perdite maggiori. Questa settimana l’indice ha perso circa il 3,7%, il calo più grande dall’inizio di maggio.

Sulla dashboard individuale, Germania DAX ha perso il 3,08% a 13.761 punti, la Francia CAC 40 in calo del 2,69% a 6187,23 punti, mentre il Regno Unito FTSE 100 è sceso del 2,12% a 7.317,52 punti.

La maggiore pressione si trova nella regione, dove in Italia FTSE MIB È sceso del 5,17%, scendendo a 22.547,48 punti, con le azioni della banca al centro di liquidazione a causa del rafforzamento dei rendimenti dei titoli di Stato.

Forte pressione anche in Spagna, con indice IBEX 35 ha perso il 3,68% a 8.390,60 punti.

In individuo CondividereIl Banco BPM italiano è scivolato dell’11,8% e si trova in fondo allo Stoxx 600. Credit Suisse è sceso del 5,7%, dopo che State Street ha smentito le voci sulla possibilità di acquisire una banca svizzera.

D’altra parte, Just Eat Takeaway ha guadagnato il 5,3%, dopo che Bloomberg ha riferito che la società di private equity Apollo è interessata ad acquisire la sua controllata statunitense, GrubHub.

Nel frattempo, oggi la Bundesbank ha rivisto al rialzo le sue previsioni di inflazione, fissando l’inflazione al 7,1% nel 2022, ben al di sopra del 3,6% previsto a dicembre. Per il 2023, la banca tedesca ora mette l’inflazione al 4,5% dal 2,2% precedente.

Infine, la Banca d’Inghilterra si è detta oggi soddisfatta Le principali banche del Regno Unito possono chiudere senza compromettere la stabilità del sistema finanziario o deludere i clienti, ma riscontrare carenze nei tre principali istituti di credito.

Le tre banche ritenute corte erano Lloyds, Standard Chartered e HSBC. Le tre banche hanno dichiarato in dichiarazioni separate che stavano intensificando i loro cosiddetti piani di consolidamento.

Alberta Trevisan

"Analista certificato. Esploratore a misura di hipster. Amante della birra. Pioniere estremo del web. Troublemaker."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.