La Danimarca vieta i prodotti Google nei municipi e nelle scuole | Tecnologia

Google potrebbe affrontare seri problemi in Europa con alcuni dei suoi servizi incentrati sull’istruzione e sull’organizzazione.

I passi importanti intrapresi in Danimarca possono essere estesi a nuovi paesi europei e l’autorità danese per la protezione dei dati personali lo sottolinea Alcuni prodotti Google come Google WorkSpace e persino i relativi computer Chromebook non sono conformi alle leggi europee sulla protezione dei dati dare una scadenza di inizio agosto.

E la Danimarca ha deciso di porre il veto ad alcuni prodotti Google nei comuni e nelle scuole dall’invio di dati negli Stati Uniti, cosa che il regolamento generale europeo sulla protezione dei dati (RGPD) non consente.

E infatti in precedenza c’era un accordo che disciplinava il trasferimento di informazioni personali dall’Europa agli Stati Uniti, ma è stato ribaltato dalla Corte di giustizia dell’Unione Europea nel 2020.

Sebbene alcune multinazionali digitali nordamericane continuino a effettuare questi trasferimenti di dati in base a clausole contrattuali standard, diverse autorità europee per la protezione dei dati hanno indicato che queste clausole non sono conformi alla legge.

L’autorità danese Datatilsynet sta ora ordinando a comuni e scuole di rimuovere Google WorkSpace e i suoi computer Chromebook prima del 3 agosto.

Questa delibera è nata in un caso particolare nel Consiglio comunale di Helsingr, ma è stata estesa a tutti i comuni del Paese”trovato in un caso simile

Quasi tutte le grandi tecnologie violano il GDPR, secondo Activist Group

Datatilsynet richiama l’attenzione sul fatto che molte delle conclusioni di questa decisione possono applicarsi ad altre città che utilizzano lo stesso modello di elaborazione dei dati. Pertanto, Datatilsynet si aspetta che queste città prendano le misure appropriate rispetto alla decisione, sebbene Datatilsynet stia attualmente lavorando su una serie di casi riguardanti altre città.“, si legge in risoluzione.

I computer Chromebook eseguono il sistema operativo di Google e vengono utilizzati principalmente nell’istruzione, con molte scuole che li includono sui loro computer per gli studenti.

D’altra parte, Google WorkSpace è un servizio combinato che fornisce e-mail, archiviazione su cloud e molti altri strumenti di automazione dell’ufficio, utilizzati negli ambienti educativi ma anche da tutti i tipi di organizzazioni.

In paesi come Italia, Austria e Francia hanno bloccato l’utilizzo di Google Analytics per l’invio di dati negli Stati Uniti, mentre in Irlanda intendono vietare i trasferimenti internazionali di dati da Meta, la società proprietaria di social network come Facebook, Instagram e WhatsApp.

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.