Probabilmente non perderai mai un Joy-Con su Nintendo Switch

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico.

(Pocket-lint) – Nintendo Switch è magico in tutte le sue forme, sia che tu stia ancora utilizzando lo Switch originale (come la maggior parte di noi), su Switch Lite, sia che stia per acquistare un nuovo Switch OLED.

Tuttavia, qualcosa che colpisce tutti i modelli è la deriva degli stick, un fenomeno che causa usura e strappi che impedisce agli stick analogici Joy-Con di funzionare correttamente. Il sintomo più comune è che il tuo stick sposterà la telecamera o i personaggi nel gioco anche quando sono ancora nella vita reale.

Questo è un problema molto fastidioso ed è stato oggetto di causa dopo causa da parte di fastidiosi consumatori negli Stati Uniti In particolare, ma Nintendo è stata generalmente piuttosto tranquilla al riguardo, oltre a offrire servizi di riparazione piuttosto problematici.

Ora, però, sessione di domande e risposte sul processo di sviluppo di OLED Switch ha spiegato qualcosa in più; Ma, purtroppo, questa non è una grande notizia. Fondamentalmente, nonostante i piccoli e costanti miglioramenti nella durata dal lancio della Switch originale, Nintendo sospetta che un po’ di usura sia inevitabile e quindi difficile resistere:

“[P] O per esempio, i pneumatici delle auto si consumano quando l’auto è in movimento a causa del costante attrito con il terreno per effettuare le curve. Quindi, con la stessa premessa, ci chiediamo come possiamo aumentare la durata, e non solo, ma come possiamo fare operabilità e durata allo stesso tempo? È qualcosa su cui continuiamo a lavorare”.

Mentre l’intervista sottolinea che Nintendo sta ancora lavorando sul problema, suona come un riconoscimento che non se ne andrà mai davvero. È abbastanza giusto, ma è anche giusto sottolineare che i Joy-Contro sembrano avere problemi più spesso di altri controller di marca.

Scritto da Max Freeman Mills. Postato originariamente in .

Aroldo Giovinco

"Amante della musica aspirante. Scrittore. Avido esperto di birra. Lettore pluripremiato. Studioso di social media. Esperto di cibo a misura di hipster. Pioniere della TV."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.