“Cerco di non pensare al campionato”

Il leader della Formula 1 Charles Leclerc attende il contrattacco di RBR e Max Ferstappen e parla della mentalità della Ferrari per un primo GP d’Europa – mentre Matthias Binotto spiega i piani per un prossimo aggiornamento della F1-75.

La Ferrari ha vinto a piedi insieme a Charles Leclerc in Australia – nonostante la rinuncia di Max Ferstappen per l’idraulica, da secondo – senza apportare alla sua vettura miglioramenti significativi che miravano a risolvere in gran parte il problema della focena, per lui particolarmente intenso a Melbourne.

Per restare ai vertici dello sport, e ricordare il primo dei suoi due GP di patria – a Imola per tre giorni di Pasqua – la Scuderia deve concentrare la propria attenzione su due ambiti, secondo Leclerc e Binoto. Il primo ha parlato della mentalità che la squadra dovrebbe avere d’ora in poi e il direttore del piano di aggiornamento della F1-75.

“Siamo ancora alla terza gara. Al momento non voglio pensare al campionato, anche se non posso dire che sia spiacevole vedere a che punto siamo in classifica e cosa rivendichiamo. È una sensazione incredibile. 34 i punti sono una differenza pazzesca. “Ma cerco di non pensarci, non voglio cambiare il mio modo di pensare”. ha detto Leclerc, che è 34 punti dietro George Russell, secondo, e 46 punti dietro solo Max Ferstappen, sesto.

Mentalità da scuderia

Parlando della mentalità di squadra, il monegasco ha aggiunto: La partita in Italia sarà fantastica, per noi è sempre importante e non vedo l’ora, ma dobbiamo avvicinarci a questi tre giorni mentre ci avviciniamo ai primi tre. È molto importante che non esercitiamo troppa pressione su noi stessi e non proviamo a esagerare. Abbiamo lavorato molto bene come squadra dall’inizio dell’anno e dobbiamo solo continuare a fare il nostro lavoro.

Credo che la nostra mentalità, io e la squadra, sia quella giusta in questo momento. E dovrebbe rimanere così. Non credo che il punteggio rifletta il vero quadro del campionato in questo momento. La Red Bull è molto vicina. Sfortunatamente Max ha avuto dei problemi, ma sono sicuro che torneranno nelle battaglie di punta. Dobbiamo dedicarci, cercare di migliorare e mantenere la credibilità che abbiamo e questo ci ha aiutato molto dall’inizio della stagione”.

Le parole di Binoto sono sulla stessa lunghezza d’onda: “Sono solo sorpreso. Penso che abbiamo lavorato sodo e l’abbiamo reso una priorità assoluta nel 2022. So che è una grande squadra e siamo migliorati nel corso degli anni. Spero che avremo una macchina competitiva per l’inizio della stagione, ma di certo non mi aspetto che sia. iniziato bene. È ingiusto pensare così. Ma continuo a credere che la nostra differenza dagli altri possa essere molto piccola. Le partite precedenti lo hanno dimostrato e affronteremo anche grandi battaglie in le seguenti partite”.

Binoto ha spiegato che il ruolo più importante nelle vittorie in Bahrain e Melbourne è stato giocato dall’equilibrio della Ferrari F1-75, nonostante il ridotto assetto iniziale che ha regalato la vittoria del GP dell’Arabia su Red Bull e Max Ferstappen.

“Penso che avere una vettura equilibrata sia un fattore importante nella gestione delle gomme e anche il pilota la gestisce bene. Charles sta facendo un ottimo lavoro in questo settore. Non credo che il livello di elevazione abbia un ruolo, perché il nostro principale gli avversari ora scelgono, credo, le ali ad alta quota [στην Αυστραλία]”, disse l’italiano.

Aggiorna F1-75

La Ferrari F1-75 ha vinto la gara di Melbourne senza nemmeno implementare le principali modifiche al diffusore che aveva alla gara dell’Oceania, modifiche che avrebbero aiutato a risolvere l’apparentemente grave problema di rimbalzo rettilineo, e insieme producono di più e aumenterebbero ulteriormente la stabilità dell’auto per tutto il giro.

Finora la Ferrari ha apportato solo lievi modifiche al pavimento nei test invernali del Bahrain, portando solo un’ala bassa a Jeddah. La modifica del diffusore, e quindi del pavimento con nuovi componenti (senza la necessità di una revisione completa del pavimento) sarebbe il primo importante aggiornamento, ma il team insiste sul fatto che sta solo testando Melbourne per confrontare i dati dei binari con quelli della galleria del vento, per migliorare ulteriormente la sua progettare e inserirlo in F1-75 più tardi in primavera.

Se non fosse stato per il budget di 140 milioni di dollari di quest’anno, la Ferrari avrebbe installato un diffusore aggiornato in Australia, se trovato su una pista funzionante, per risolvere il grave problema di rimbalzo. Ma Binoto ha chiarito che la Ferrari ha dovuto fare delle scelte oculate nei costi di sviluppo della F1-75, a causa dei vincoli di budget.

Il Cavallino, infatti, rimarrà invariato rispetto alle prime tre gare dell’anno a Imola – e Binoto ha spiegato che ciò è dovuto al fatto che l’incontro emiliano-romagnolo avrà un diverso assetto di qualificazione il Venerdì Santo, e lo Sprint Qualifier su un sabato pomeriggio santo.

“Saranno tre giorni difficili per portare miglioramenti e provare a valutarli nelle prove libere del venerdì, perché in esse dovremo concentrarci sulle qualifiche dello stesso pomeriggio”disse l’italiano.

E conclude: “Non avremo niente di speciale a Imola, ma cercheremo di risolvere i problemi che ci hanno colpito finora. Mi riferisco al rimbalzo che ha condizionato la nostra prestazione per tre giorni [στην Αυστραλία]. Quindi, lo faremo di nuovo. Miglioramenti significativi arriveranno più avanti nella stagione”.

Riccarda Fallaci

"Imprenditore. Comunicatore pluripremiato. Scrittore. Specialista di social media. Appassionato praticante di zombie."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.