La FIFA sbatte le porte in Italia e accende l’entusiasmo cileno per il Qatar

L’Italia ha ricevuto uno schiaffo in faccia dalla FIFA mercoledì per il caso di Byron Castillo, sballando le opzioni per la Coppa del Mondo e alimentando le illusioni del Cile per il Qatar 2022.

Italia ricevere uno sbattere la porta FIFA Questo mercoledì, dopo che il presidente della Federcalcio della nazione peninsulare, Gabriele Gravinconfermerà di non avere alcuna possibilità di mantenere la quota dell’Ecuador per la Coppa del Mondo in Qatar 2022.

Da ‘Azzurra’ credono che, se ‘La Tri’ viene approvata per la nazionalizzazione con documentazione falsa dei giocatori del Barcellona di Guayaquil, possono qualificarsi per eventi planetari in base alla loro classifica.

“C’è una regola FIFA che dice che può entrare il Paese con il ranking più alto, che è ovviamente l’Italia”, ha detto il tecnico Franco Chimenti.

Tuttavia, l ‘”opzione concreta” è stata sepolta dalla FIFA. “Possibili playoff se l’Ecuador viene eliminato? Zero”, ha detto Gravina al Consiglio Federale, come espresso La Gazzetta dello Sport.

“L’Europa ha 13 posti disponibili e li ha riempiti, se viene rilasciato uno spazio in Sud America, la squadra sudamericana se ne andrà”ha aggiunto il boss del calcio italiano.

In seguito, Gravina ha spiegato che “abbiamo ascoltato la FIFA per darci speranza, la risposta è stata davvero negativa”.

“In Qatar ti piacerebbe avere l’Italia? Ci piacerebbe anche noi. Ma queste sono le regole e ce ne siamo andate perché inadeguate”, ha punito il leader.

Pertanto, con la denuncia presentata dal Cile sulla situazione di Byron Castillo che è stata accettata dalla FIFA, l’opzione per La Roja per sostituire l’Ecuador è ancora valida.

Gerardo Consoli

"Studente professionista di alcol. Drogato di bacon. Evangelista del web. Pensatore per tutta la vita. Appassionato di caffè. Appassionato di tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.